Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti, on line le dichiarazioni di avvalimento

di Paola Mammarella

Dall’Autorità di Vigilanza sistemi informatici per imprese e Stazioni Appaltanti

Vedi Aggiornamento del 29/05/2013
30/11/2010 – È obbligatoria la trasmissione telematica per le dichiarazioni di avvalimento. Lo ha stabilito la settimana scorsa l’Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici di lavori, servizi e forniture.
 
Il presidente ha comunicato che per ogni gara di appalto, tutti i soggetti partecipanti dovranno indicare attraverso il portale dell’Authority se ricorrono ai requisiti di un altro operatore per soddisfare le condizioni previste dal bando o ottenere la qualificazione Soa.
 
Le Stazioni Appaltanti dovranno fornire tutte le indicazioni degli aggiudicatari nelle gare svolte dal 30 luglio 2010. Il servizio sarà riservato agli utenti registrati all’anagrafe dell’Osservatorio.
 
Si prevede inoltre uno spazio ad accesso libero in modo da garantire la pubblicità degli atti.
 
Ricordiamo che, oltre alle segnalazioni sulle procedure di avvalimento, tra i servizi ad accesso riservato l’Autorità di Vigilanza ha inserito anche le annotazioni riservate, grazie alle quali le Stazioni Appaltanti e le società organismo di attestazione Soa potranno verificare i requisiti di ordine generale degli operatori economici, il monitoraggio per l’affidamento degli appalti verdi, il rilascio dei certificati di esecuzione lavori, le comunicazioni di fatti specifici sugli eventi relativi a lavori aggiudicati entro il 30 aprile 2008.
 
Rientrano in questa categoria il sistema per l’invio di dati inerenti ad interventi pubblici da realizzare con capitali privati (project financing) o ad appalti di importo superiore a 150 mila euro, la verifica dei documenti utilizzati per il rilascio delle certificazioni Soa dal primo marzo 2000 al primo luglio 2006 e il servizio di riscossione contributi per la partecipazione agli appalti pubblici.
 
Completano il quadro dello spazio ad accesso riservato i servizi dedicati all’accreditamento delle società di ingegneria e professionali e il sistema che consente alle Stazioni Appaltanti di richiedere il codice identificativo gara (CIG) necessario agli operatori economici per il versamento del contributo a favore dell’Autorità.
 
Nell’area ad accesso libero ci sono invece il casellario delle imprese, che consente la libera consultazione degli elenchi delle Società organismo di attestazione (SOA) e delle imprese qualificate suddivise per regioni, categorie e classifica.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati