Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
APE, asseverazioni e calcolo dei requisiti: gli step per ottenere il superbonus 110%
NORMATIVA APE, asseverazioni e calcolo dei requisiti: gli step per ottenere il superbonus 110%
NORMATIVA

Detrazione 55% nella Legge Finanziaria 2011

di Rossella Calabrese

Il Governo potrebbe presentare un emendamento in Aula alla Camera per prorogare il bonus fiscale oltre il 2010

Vedi Aggiornamento del 09/12/2010
Commenti 19499
15/11/2010 - La proroga della detrazione del 55% sulla riqualificazione energetica degli edifici potrebbe essere introdotta nella Legge di Stabilità 2011 (ex Finanziaria) durante l’esame in Aula alla Camera.
 
Lo ha annunciato il vice ministro all’Economia, Giuseppe Vegas, in Commissione Bilancio, che sabato ha approvato il testo. “Il Governo - ha detto Vegas - si riserva di definire una norma in materia. Faremo una riflessione da qui all’Aula per presentare un emendamento”.
 
Dopo il via libera della commissione Bilancio della Camera, la Legge di Stabilità approda domani in Aula, portandosi dietro tutti i dubbi sulla proroga della detrazione del 55%.

Proroga sì, proroga no…
La scorsa settimana si sono susseguiti annunci contrastanti sulla proroga al 2011 del 55%: mercoledì il viceministro all’Economia, Giuseppe Vegas ha annunciato che nel maxiemendamento del Governo alla Legge di Stabilità la proroga non c’era; l’annuncio ha scatenato le proteste di operatori, sindacati, associazioni e Partiti di opposizione.
 
Poco dopo, il relatore alla Legge di Stabilità, Marco Milanese, in qualità di consigliere economico del Ministro dell’Economia Giulio Tremonti, si è affrettato a dichiarare che “il Governo sta pensando di inserire il bonus del 55% nel decreto Milleproroghe” (leggi tutto).
 
Lo stesso viceministro Vegas ha aggiunto: “in un tempo ragionevole il Governo presenterà i dettagli sulle voci che saranno rifinanziate con gli 800 milioni di euro previsti nel maxiemendamento del Governo in una formulazione generale”.
 
Opzione confermata dal sottosegretario al Ministero dello Sviluppo Economico, Stefano Saglia, il quale ha dichiarato che “l’efficienza energetica è fondamentale per centrare gli obiettivi obbligatori europei”. “Il Ministero dello Sviluppo Economico - ha continuato Saglia - ha elaborato una formula che prevede un costo netto per lo Stato di 150 milioni di euro, a fronte di un volano di investimenti di almeno 3 miliardi. La misura si compenserà da sé grazie al maggior gettito provocato dall’incremento dei lavori”(leggi tutto).
 
Sabato 13 nuovo colpo di scena: il viceministro Vegas, in Commissione Bilancio, ha annunciato che la proroga della detrazione del 55% sarà introdotta nella Legge di Stabilità 2011 durante l’esame in Aula alla Camera. “Il Governo - ha detto Vegas - si riserva di definire una norma in materia. Faremo una riflessione da qui all’Aula per presentare un emendamento” (leggi tutto).

I prossimi step
La Legge di Stabilità dovrebbe essere licenziata dalla Camera entro questa settimana. Il 23 novembre presumibilmente inizierà l’esame da parte del Senato, che si concluderà intorno al 20 dicembre. Il 31 dicembre è la scadenza entro la quale deve essere approvata la Legge di Stabilità per evitare l’esercizio provvisorio.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
Dario

Gli incentivi sono una manna, ma in un anno il prezzo degli infissi è aumentato del 50%. Un infisso che l'anno scorso pagavo 1300 ora costa 2300 !!! Se questi sono i benefici degli incetivi....

thumb profile
federico biassoni

purtroppo ancora una volta ci troviamo di fronte ad una miopia evidente non prorogare la detrazione fiscale sarebbe un grave danno all'economia e di conseguenza anche alle casse dello stato ma è possibile che gente pagata per questo non sappia vederlo?

thumb profile
Elena

Se non viene fatta la proroga e provvedo all'installazione entro il 2010 posso poi procedere con il bonifico nel 2011 ed ottenere comunque le detrazioni? (inst. competenza 2010 pag. competenza 2011) Grazie

thumb profile
Daniele

1) Il PIL, l'indotto economico creato dalla detrazione fiscale è enorme. 2) i conti pubblici, per il lavori emersi dovuti dalle regolari fatturazioni e relativi pagamenti per attingere alla detrazone fiscale; 3) concorrenza tra le imprese, per la riduzione del lavoro sommerso; 4) sicurezza sul lavoro, in quanto molte imprese si son dovute adeguare agli standard di sicurezza vigenti. Se non verrà prorogata la detrazione del 55%, si farà un grande passo... indietro!

thumb profile
stefano

Se non la prorogano sono matti! andranno tutti in malora!!

thumb profile
tommaso

....su dai forza spingi spingi...partorisci questo 55% che siamo in tanti ad aspettare di festeggiare!!!! Fai un ultimo sforzo...GOVERNO!!!

thumb profile
GIOvanni

Su! forza cari politici che ce la potete fare! Rimango allibito che a fronte di appelli sin da questa primavera si siano ridotti all'ultimo, facendo venire il nervoso a chi ci crede davvero che la politica serva a risolvere i problemi dell'economia della società dando risposte come in questo caso il 55% si ripagano da soli. Giovanni