Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
PNRR, il Ministero della Transizione Ecologica assumerà oltre 400 tecnici
PROFESSIONE PNRR, il Ministero della Transizione Ecologica assumerà oltre 400 tecnici
RISPARMIO ENERGETICO

‘Sostenibilità Ambientale e Sociale per il Comune’: premiati i vincitori

Amministrazioni virtuose che sostengono l’efficienza energetica e l’innovazione nell’edilizia

Vedi Aggiornamento del 14/06/2012
Commenti 3722
16/11/2010 – L’11 novembre scorso, nell’ambito della XXVII Assemblea Nazionale, sono stati premiati i Comuni vincitori della Seconda Edizione del “Premio Sostenibilità Ambientale e Sociale per il Comune - Efficienza energetica e innovazione nell’edilizia”.
 
La Giuriadel Premio, composta da Filippo Bernocchi - Vicepresidente ANCI e Delegato alle politiche ai Rifiuti e all’Energia e Presidente di Ancitel Energia & Ambiente, dal Prof. Giuliano Dall’O’ Direttore del Dipartimento B.E.S.T. di Scienza e Tecnologie dell’Ambiente Costruito del Politecnico di Milano, da Gianni Scotti Presidente e Amministratore Delegato Saint-Gobain Italia e da Gianluca Cavalloni Advocacy Manager Saint-Gobain Italia, ha premiato nove Amministrazioni locali che si sono particolarmente distinte per aver adottato soluzioni a favore di un’edilizia sostenibile ed energeticamente efficiente: Comune di Villesse (GO), Carugate (MI), Piobesi Torinese (TO), Imola, Modena, Oriolo Romano (VT) e Venezia e due menzioni per il Comune di Faenza (RA) e Montevarchi (AR).
 
Dichiara Filippo Bernocchi: “L’ANCI è particolarmente soddisfatta di questa seconda edizione del Premio, sia per il buon numero di candidature presentate dai Comuni che per la loro elevata qualità progettuale; il successo dell’iniziativa indica che, nonostante le difficoltà operative, gestionali e le ristrettezze di bilancio, i Comuni vogliono investire in sostenibilità”. L’innovazione in campo ambientale, in particolare nel settore delle energie rinnovabili e dell’efficienza energetica – prosegue Bernocchi - rappresenta un fattore determinante per trainare la competitività del Paese, ma è anche uno strumento per migliorare la qualità dei territori. La promozione dell’efficienza energetica nell’edilizia costituisce infatti una leva per rilanciare gli investimenti mediante la collaborazione fra PA locali ed imprese, e per recuperare alla collettività edifici pubblici e privati, risparmiando risorse economiche grazie alla riduzione dei consumi e, nel contempo, aumentando la sostenibilità dei Comuni. Complimenti, quindi, alle Amministrazioni vincitrici”.
 
Il Premio è stato rivolto anche quest’anno a tutti i Comuni Italiani e a Consorzi e Unioni di Comuni, suddivisi in due fasce di popolazione (Enti fino a 10.000 abitanti ed Enti oltre i 10.000 abitanti); obiettivo dell’iniziativa è di valorizzare le migliori esperienze dei Comuni in tre ambiti chiave identificati in tre categorie di candidatura: Categoria 1: edilizia abitativa comunale (ristrutturazioni/riqualificazioni e nuove realizzazioni), Categoria 2: edilizia comunale non abitativa e Categoria 3: azioni di programmazione energetica e ambientale a livello comunale o sovracomunaleper la promozione dell’efficienza e del risparmio energetico nell’edilizia abitativa.
 
Il Premio, promosso da Ancitel Energia & Ambiente e dal Gruppo Saint-Gobain, quest’anno si è anche caratterizzato per due grandi novità: una “Giuria Tecnica Popolare” costituita da un panel di esperti (tra cui architetti, ingegneri e tecnici professionisti iscritti ai rispettivi Ordini), e un sito web dedicato (www.premioediliziasostenibile.it), attraverso cui, con un sistema di votazione on-line, il panel di esperti ha potuto esprimere il proprio “indice di gradimento” sui progetti candidati.
 
“Nelle valutazioni abbiamo tenuto conto del parere della Giuria Tecnico Popolare, della qualità e delle prestazioni energetiche degli interventi ma anche della qualità architettonica, dell’innovatività delle soluzioni, dei sistemi di monitoraggio dei consumi e delle azioni divulgative” spiega il Prof. Giuliano Dall’O’ del Dipartimento BEST del Politecnico di Milano. “L’accresciuta partecipazione a questa seconda edizione del Premio, da parte di alcuni importanti Comuni, testimonia la maggiore consapevolezza e sensibilità delle istituzioni, del ruolo attivo che esse ricoprono nella promozione della sostenibilità e del risparmio energetico, che si traducono in cultura edilizia”.
 
Conclude Gianni Scotti - Presidente e Amministratore Delegato Saint-Gobain Italia: “La vera sfida del XXI secolo riguarda la conservazione delle risorse energetiche. Il settore edile è il consumatore numero uno di energia: il 40% della richiesta di energia è infatti legata al riscaldamento e al raffreddamento degli edifici. È facile comprendere quindi” – continua Scotti– “come l’edilizia abbia una grande possibilità d’azione. Esistono tecnologie che permettono di ridurre il consumo energetico: un buon isolamento termico, dall’interno o dall’esterno, permette di risparmiare dal 70% al 90% di energia. È possibile intervenire da subito cambiando le modalità di progettazione dei nuovi edifici e di ristrutturazione di quelli esistenti. Questo premio, ispirato dai principi di innovazione, riduzione dei consumi energetici e rispetto per l’ambiente, si pone quindi in perfetta sintonia con la filosofia del Gruppo Saint-Gobain. Noi riteniamo che il dialogo tra il mondo dell’ industria e quello delle Istituzioni sia di fondamentale importanza e costituisca il vero cambiamento del nostro tempo. Vivere in centri urbani moderni ed ecologici oggi è possibile: efficienza energetica e comfort, coniugati con un’alta qualità della vita possono già trovare applicazione nei processi di urbanizzazione in atto. Il nostro impegno è concreto, e desideriamo dimostrare agli operatori del settore e alle Amministrazioni locali la volontà di dialogare con loro, di interpretare i loro bisogni per favorire un’ediliza innovativa e sostenibile.
 
La collaborazione tra Ancitel Energia e Ambiente e Saint-Gobain, che è alla base del Premio conferito ai Comuni, è infatti tesa a favorire l’accrescimento della consapevolezza e delle competenze delle Amministrazioni Comunali nel processo di qualificazione e riqualificazione del settore edilizio in termini di sicurezza, sostenibilità ambientale ed efficienza energetica.
 
 
Fonte: Ufficio Stampa Weber Shandwick Italia
 

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui