Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Impianti di climatizzazione, aiutano a ridurre il contagio da Covid?
IMPIANTI Impianti di climatizzazione, aiutano a ridurre il contagio da Covid?
AZIENDE

Le novità Anpel al Saie 2010

Bioclima Zero, prestazioni ancora più elevate per l’isolamento termico

Commenti 3772
02/12/2010 - Al SAIE 2010 ANPEL (Associazione Nazionale Produttori Elementi Leca) aggiunge una tessera in più alla gamma Bioclima Zero di blocchi multistrato in argilla espansa Leca per murature ad alte prestazioni di isolamento termico.
 
Sul mercato, infatti, arriva il nuovo Lecablocco Bioclima Zero19t, elemento “top” di gamma che amplia ulteriormente il sistema termoisolante firmato ANPEL. Bioclima Zero è la famiglia di blocchi per la realizzazione di murature portanti e di tamponamento, perimetrali e anche interne (verso ambienti non riscaldati) con elevate proprietà di isolamento termico. Un sistema particolarmente performante, in grado di offrire prestazioni superiori ai requisiti previsti dai decreti 192/2005 e 311/2006, nonché quelli imposti dalle norme vigenti, nazionali e regionali, in materia di efficienza energetica degli edifici attualmente in vigore.
 
Bioclima Zero è una gamma di elementi multistrato composti dall’assemblaggio per accoppiamento di strati diversi: un blocco di calcestruzzo di argilla espansa Leca, un pannello isolante di polistirene ad alta densità arricchito con grafite, un secondo blocco esterno di calcestruzzo Leca a protezione del pannello isolante. Gli spessori, le densità e le forature dei due elementi esterni in Leca sono studiati per conferire alla parete le più elevate caratteristiche di isolamento termico, superiori rispetto alle soluzioni tradizionali. Inoltre, l’elemento Bioclima Zero sfrutta il principio di inerzia termica per proteggere gli ambienti interni dal surriscaldamento, grazie alla capacità di ritardare nel tempo (Sfasamento S) e di attenuare l’intensità dell’onda termica incidente (Smorzamento fa) garantendo un ottimo comportamento termico anche nella stagione calda.
 
La gamma Bioclima Zero si amplia con il nuovo Lecablocco Bioclima Zero19t, con una trasmittanza termica (U) di 0,19 W/m2K, 36 cm di spessore con interposto un pannello isolante da 13,5 cm. Bioclima Zero19t (la “t” ne indica l’impiego come blocco da tamponamento) arricchisce la gamma degli elementi per i tamponamenti di edifici intelaiati, che comprende le versioni Bioclima Zero23t (spessore 38 cm, trasmittanza termica U=0,23 W/m2K e pannello isolante da 9,5 cm), Bioclima Zero27t (spessore 36 cm, trasmittanza termica U=0,27 W/m2K e pannello isolante da 7,5 cm) e Bioclima Zero29t (spessore 30 cm, trasmittanza termica U=0,29 W/m2K e pannello isolante da 7,5 cm).
 
I blocchi Bioclima Zero 19t, 23t e 27t sono stati progettati in particolare per le strutture intelaiate con pilastri di spessore 30 cm; la versione Bioclima Zero29t per i pilastri con spessore 25 cm. All’interno della gamma, inoltre, Bioclima Zero27p è l’elemento disponibile anche nella versione per murature portanti ordinarie o armate, idoneo per le costruzioni in zona sismica. Questo blocco permette la realizzazione di un Sistema Costruttivo completo per muratura portante armata grazie alla presenza dei pezzi necessari per gli irrigidimenti verticali ed orizzontali, gli angoli, le architravi e i rivestimenti dei cordoli.
 
Con i blocchi Bioclima Zero progettisti e imprese hanno a disposizione un “pacchetto parete” ad alte prestazioni, che risolve in un solo passaggio di posa, semplice e precisa, la realizzazione di una parete meccanicamente resistente e fortemente coibentata. La facilità e la rapidità di posa, infatti, è un altro dei grandi vantaggi offerti dai prodotti della gamma Bioclima Zero: i blocchi sono già preassemblati e pronti per la posa, facilitata dalla presenza del giunto verticale a incastro.
La parete è posata con malta con spessore di circa 1 cm nei giunti orizzontali mentre se la parete è portante in zona sismica la malta deve essere inserita anche all’interno delle tasche verticali che si formano accostando i blocchi tra loro.
L’applicazione della speciale striscia isolante adesiva in corrispondenza del pannello isolante permette di salvaguardare la continuità del taglio termico. Per ottenere il massimo delle prestazioni dal sistema è consigliato l’impiego della Malta Leca M5 Supertermica che, con una conducibilità termica (λ) pari a 0,199 W/mK, contribuisce a ottimizzare ancora di più le elevate prestazioni termoisolanti della muratura. Alle prestazioni termiche elevate e alla facilità di impiego del sistema Bioclima Zero si associano le caratteristiche di resistenza meccanica. La struttura del blocco garantisce la massima stabilità e il mantenimento delle qualità termoisolanti nel tempo, con una elevata solidità, robustezza e durabilità nel tempo.
 
Le caratteristiche tecniche di Bioclima Zero rappresentano, quindi, l’eccellenza delle soluzioni per  la realizzazioni di murature, sia per le massime prestazioni strutturali, sia per gli eccellenti  valori di isolamento termico. La tecnologia ANPEL è quindi pronta con le sue soluzioni a soddisfare i problemi presenti e futuri dell’edilizia moderna.

ANPEL - Ass. Naz. Produttori Elementi Leca su Edilportale.com


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui