Carrello 0
NORMATIVA

Col Milleproroghe sanatoria catastale fino al 31 marzo

di Paola Mammarella

Pubblicato il testo definitivo: ridotte a tre mesi le agevolazioni per la qualificazione Soa, nessun termine aggiuntivo per l'asseverazione degli impianti fotovoltaici

Vedi Aggiornamento del 14/02/2011
30/12/2010 – Pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto “Milleproroghe”. Rispetto alle ipotesi avanzate nei giorni scorsi sono confermate la sanatoria catastale, allungata ulteriormente di un mese, e le agevolazioni per la qualificazione delle imprese, ridotte però a tre mesi. Scompare invece la possibilità di asseverare gli impianti fotovoltaici entro il 31 gennaio.
 
Sanatoria catastale
È prorogato al 31 marzo 2011 il termine per la presentazione delle istanze di aggiornamento catastale inerenti agli immobili non dichiarati o che hanno perso il requisito di ruralità.
 
La prima bozza di decreto aveva spostato al 28 febbraio la scadenza per la regolarizzazione. Secondo il testo definitivo, l’articolo 1 comma 1, che individua le proroghe non onerose, allunga invece di un altro mese il termine utile.
 
Ricordiamo che le procedure per l’aggiornamento del Catasto sono state introdotte dall’articolo 19, commi 8 e seguenti, della manovra estiva, DL 78/2010, che fissava la deadline al 31 dicembre 2010.
 
Attestazione Soa
Ridotte a tre mesi le agevolazioni per la qualificazione Soa prevista dal Codice Appalti. Fino al 31 marzo 2011 si potranno dimostrare la cifra di affari realizzata con lavori svolti mediante attività diretta e indiretta, l'adeguata dotazione di attrezzature tecniche e l'adeguato organico medio annuo riferendosi ai migliori cinque anni del decennio antecedente la data di sottoscrizione del contratto con la Soa per il conseguimento della qualificazione.
 
Fino al 31 marzo, inoltre, per la dimostrazione della capacità tecnico-professionale ed economico-finanziaria, il periodo di attività documentabile è quello relativo ai migliori tre anni del quinquennio precedente o ai migliori cinque anni del decennio precedente la data di pubblicazione del bando di gara.


La bozza circolata nei giorni scorsi prevedeva invece una proroga al 31 dicembre 2013. Allo scadere dei termini previsti dalla proroga, le imprese che intendono conseguire la qualificazione per la realizzazione di lavori pubblici dovranno rifarsi ai tre anni precedenti.
 
Conto Energia
Eliminato dal testo definitivo la proroga al 31 gennaio 2011 del termine per l’asseverazione degli impianti fotovoltaici che possono beneficiare del secondo Conto Energia ai sensi della Legge 129/2010. La documentazione firmata dal progettista abilitato dovrà essere consegnata entro il 31 dicembre, contestualmente alla comunicazione di fine lavori all'Autorità che ha rilasciato l'autorizzazione all'impianto, al gestore di rete e al Gestore dei servizi energetici (Gse).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
tonino

dateci la possibilita di metterci in regola, la possibilita' a chi sbaglia per una volta si da a tutti, condono sui capitali ,condono sui manifesti,condono anche a chi per necessita' a fatto una casetta abusiva viva quei politici che hanno il coraggio di metterci la faccia siamo in milioni.

thumb profile
tonino

E' una questione sociale siamo in milioni dateci la possibilita'di regolarizzare le casette ,80, 100,metri non siamo dei criminali

thumb profile
cosimo

è inutile far accatastare immobili realizzati senza autorizzazione urbanistica,quindi è più corretto e giusto emanare un condono anche urbanistico almeno fino a un limite di 500 mc. grazie .

thumb profile
ilri

vogliamo il condono sui vincoli, anche caso x caso, a seconda dove insista l'immobile


x Sondaggi Edilportale
La domotica, quali risvolti sociali ed economici per le famiglie? Leggi i risultati