Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Bonus fiscali sulla casa e sulle pertinenze, le indicazioni delle Entrate
RISPARMIO ENERGETICO Bonus fiscali sulla casa e sulle pertinenze, le indicazioni delle Entrate
NORMATIVA

Piano Casa: scadenze, proroghe e novità di fine anno

di Paola Mammarella

Stop per la legge dell'Emilia Romagna, rinvii e modifiche anticrisi in Toscana e Umbria

Vedi Aggiornamento del 17/01/2013
Commenti 21817
30/12/2010 – Scade domani il Piano Casa dell’Emilia Romagna. La stessa data era prevista dalle leggi regionali di Toscana, Umbria e Provincia di Bolzano, che hanno apportato modifiche sia nei termini che nei contenuti.
 
Emilia Romagna
La Regione ha deciso di non prorogare la durata della legge, che non ha riscosso successo, suscitando anche scarso interesse. Negli ultimi mesi, infatti, molti progettisti non avevano ancora ben chiaro il funzionamento della norma né le modalità con cui usufruire delle misure di rilancio.
 
Il convegno organizzato da Edilportale il 28 ottobre scorso ha evidenziato un basso numero di domande, 120 secondo un monitoraggio condotto sulle città capoluogo. Un insuccesso che, secondo Enrico Cocchi, Direttore generale per la programmazione territoriale negoziata, intese, relazioni europee e internazionali, è dovuto alla presenza di norme precedenti che già consentivano demolizioni e ricostruzioni con ampliamenti anche maggiori del 35% sulla base di accordi e assunzioni di responsabilità reciproca tra pubblico e privato.
 
Toscana
Prorogata in extremis la prima legge regionale ad aver dato attuazione all’intesa Stato – Regioni del primo aprile scorso. I nuovi termini scadranno il 31 dicembre 2011. Nel maxiemendamento alla finanziaria regionale, che ha modificato la legge sul Piano Casa, non sarebbero invece previste variazioni di contenuto.
 
I numeri poco incoraggianti delle pratiche presentate avevano inizialmente fatto escludere la proroga. Gli addetti ai lavori avevano invece manifestato un interesse elevato per l’inclusione degli edifici produttivi negli interventi di ampliamento, demolizione e ricostruzione.
 
Umbria
È stata prolungata di due anni, fino al 31 dicembre 2011, la durata del Piano Casa in Umbria. Per ovviare al flop di domande, dovute alle restrizioni imposte, la legge ha subito anche modifiche nei contenuti, ammettendo soglie di ampliamento maggiori.
 
Per i nuovi edifici, la legge appena approvata consente di aumentare la potenzialità edificatoria del 25 per cento se gli immobili ottengono la classificazione in classe A e del 15 per cento se la ottengono in classe B.

Provincia di Bolzano
Non è più previsto alcun limite nella Provincia Autonoma di Bolzano, che già dall’anno scorso ha modificato il Piano Casa rendendolo a tempo indeterminato. In generale la norma non ha però incontrato un ampio consenso. Nei 108 Comuni altoatesini monitorati dalla Provincia, sono state emesse 807 concessioni edilizie; di queste circa il 10% è relativo al Piano Casa.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
DUEAprogetti

Sono d'accordo con jos611. Troppi "paletti" fanno fuggire anche il minimo interesse; adeguare termicamente la casa esistente in ragione di una chiusura portico è, secondo la mia opinione, fuoriluogo. Buon anno

thumb profile
jos611

Il Piano Casa, in Emilia Romagna, è fallito semplicemente perché nella versione regionale promulgata era inapplicabile. Punto. Se il sig. Rossi di Bologna voleva chiudersi il portico e ricavare così una camera in più, doveva adeguare non solo quella porzione ma tutto il fabbricato alle N.T.C. dal punto di vista sismico e farlo rientrare nei coefficienti di trasmittanza oggi previsti dalle norme per il contenimento energetico. Si fa fatica a rientrarci con gli stabili nuovi, figuriamoci... Non basta. Se l'edificio del suddetto Rossi era poi non singolo ma in continuità, x esempio la porzione di una trifamiliare, doveva adeguare anche le altre porzioni: " scusi, sig. Bianchi, le dispiace se le posiziono un paio di pilastri nella sala, le metto 4 plinti in cantina e un bel cordolo su da lei in mansarda? Sa, devo adeguare un po' il tutto per per chiudere il mio portico e ricavare 'sta benedetta camera". ...chi mai avrebbe nagato un sì piccola cortesia al vicino? ...altro che "norme precedenti che già consentivano". Qui non consentivano nulla prima, consentono ancora meno adesso. Andassero a zappare, ch'è meglio