Carrello 0
A Treviso 'La città contemporanea'
EVENTI

A Treviso 'La città contemporanea'

di Rossella Calabrese

139 scatti per raccontare la nuova Treviso

20/01/2011– S’intitola “La città contemporanea” e sarà visitabile fino al prossimo 29 gennaio la mostra in corso presso lo “Spazio XYZ” di Treviso.
 
L’evento rappresenta la tappa finale del Laboratorio Fotografico tenuto da Marco Zanta a Treviso, tra febbraio e aprile 2010. Ventidue fotografi hanno preso parte al workshop, che per protagonista ha avuto “la visione della città odierna attraverso la fotografia”, realizzando un totale di 239 immagini.
 
“In quattro uscite, seguite da quattro incontri di verifica delle fotografie realizzate per la progettazione della mostra, nei mesi di marzo e aprile 2010, i partecipanti hanno sviluppato un originale progetto di ricerca”, fanno aspere gli organizzatori della mostra.
 
Oggetto d’analisi sono state le emergenze architettoniche contemporanee presenti a Treviso e nei dintorni della città. Al centro degli scatti ci sono quindi il complesso “Treviso Due” nell’area ex Appiani, progettato da Mario Botta, che come elemento più caratteristico ha una piazza centrale di circa 3800 metri quadrati, attorno alla quale si sviluppano sedi direzionali, luoghi residenziali e zone di commercio. Tra gli altri interventi “ritratti” negli scatti ci sono anche l’edificio del Parcheggio Miani, il parcheggio coperto Dal Negro e l’aeroporto di Treviso.
 
I fotografi che espongono nella mostra sono: Michele Amaglio, Marta Barina, Paola Bellato, Nicoletta Boraso, Massimo Bortot, Alberto Cimitan, Fabio D’Arsié, Chiara Daniel, Enrico De Grandis, Giancarlo Ebegela, Ivan Ebegela, Vanessa Favaretto, Elisa Iotti, Lino Massolin, Alessandro Medeotti, Andrea Meneghin, Luciano Moncelsi, Alessandra Mora, Alessandro Pozzobon, Luca Radatti, Silvia Rodighiero, Angelo Visotto.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati