Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, Ance: ‘subito i moduli aggiornati per la CILA’
NORMATIVA Superbonus, Ance: ‘subito i moduli aggiornati per la CILA’
RISPARMIO ENERGETICO

Rinnovabili: 20 mln di euro per progetti su edifici pubblici al Sud

di Rossella Calabrese

Bando per progetti esemplari di produzione di energia da fonti rinnovabili su edifici pubblici in Campania, Calabria, Puglia e Sicilia

Vedi Aggiornamento del 13/09/2011
Commenti 8397
04/01/2011 - È stato firmato il 30 dicembre 2010, l’Avviso pubblico del Ministero dello sviluppo economico per il finanziamento di progetti esemplari di produzione di energia da fonti rinnovabili su edifici pubblici ubicati nelle Regioni Campania, Calabria, Puglia e Sicilia.
 
Il Bando è stato emanato dalla Direzione generale per l’energia nucleare, le energie rinnovabili e l’efficienza energetica del Ministero dello sviluppo economico, nell’ambito del Programma Operativo Interregionale POI “Energie Rinnovabili e risparmio energetico” 2007-2013.
 
Prende così il via una nuova procedura ad evidenza pubblica per la selezione ed il finanziamento di progetti innovativi ed esemplari riguardanti la realizzazione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili, su edifici di proprietà pubblica, ubicati nelle Regioni Convergenza (Campania, Calabria, Puglia e Sicilia).
 
Sono finanziabili:
- impianti di cogenerazione e trigenerazione ad alto rendimento alimentati da fonti rinnovabili:
- impianti solari termici, anche con sistema di “solar cooling”;
- pompe di calore geotermiche a bassa entalpia;
- impianti eolici operanti in regime di scambio sul posto.
 
Possono presentare progetti, i Ministeri, le Università, le Regioni, le Province, i Comuni e le Comunità Montane delle aree dell’obiettivo Convergenza, che siano titolari della proprietà degli immobili in cui saranno realizzate le iniziative.
 
Lo stanziamento complessivo destinato al Bando ammonta a 20 milioni di euro. I progetti  saranno selezionati mediante una procedura valutativa a graduatoria e beneficeranno di un contributo pari al 100% delle spese ammissibili. Il contributo non è cumulabile con nessun altro incentivo o agevolazione fiscale.
 
Il POI Energia coinvolge diversi soggetti istituzionali (Ministero dello Sviluppo Economico, Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare) e le Regioni Convergenza (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia). I principali obiettivi sono l’aumento della quota di energia proveniente da fonti rinnovabili e il miglioramento dell’efficienza energetica, promuovendo le opportunità di sviluppo locale e di nuova occupazione.
 
Le domande potranno essere presentate dal 1° al 20 aprile 2011.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
geompaolo

invece di dare i soldi alle società che si arricchiscono, devono dare i soldi a chi ha voglia di costruire davvero edifici ad alta efficienza e sostenibilità....tutte bugie!

thumb profile
RobertoB

Basta con questi sbandieramenti FALSI. Questi bandi sono scritti per prendere in giro la gente del Sud.Avete letto bene il bando. Es. Eolico sui tetti al 100% per la P.A. (benissimo) costo ammissibile comprensivo iva 2000 €/kW !!!! Ma state scherzando neanche con macchine cinesi di ultima qualità!!! il macro eolico 2MW a macchina costa installato 1000€/kW + iva Qui si parla di macchine su edifici (micro eolico) costo non meno di 4000 €/kW installato e fino a 7000 €/kW !! BASTA essere derubati dei ns. soldi. Vogliamo aver assegnate risorse vere!!! Con questi bandi si taccia il Sud di non saper utilizzare le risorse. NON è così questi sono specchietti per le allodole. Mi dispiace per i giornalisti ma dovrebbero leggere più approfonditamente le notizie prima di sbandiararle come fantastiche.(provocazione)