Carrello 0
AMBIENTE

Amianto, la Lombardia studia una nuova legge

di Paola Mammarella

Aumentati del 50% i siti bonificati, in fase di discussione proposti maggiori controlli e sanzioni

25/02/2011 - Smaltimento dell’amianto e risanamento ambientale. Si basa su questi argomenti l’attività della Commissione Ambiente del Consiglio Regionale della Lombardia, impegnato in questi giorni nello studio di una proposta di legge per la modifica della L.R. 17/2003.
 
L’obiettivo principale è fornire un supporto alle misure già attuate. Secondo la relazione allegata al ddl, i dati relativi al censimento dei quantitativi di amianto presenti in Lombardia sono soddisfacenti. I siti bonificati o in fase di bonifica hanno subito infatti un incremento del 50% rispetto all’anno precedente.
 
La Regione sta inoltre seguendo i risultati di impianti sperimentali di trattamento dei rifiuti contenenti amianto che utilizzano tecnologie sicure ed innovative di smaltimento dell’amianto diverse dalle discariche.
In generale per le bonifiche dei siti inquinati andrebbero privilegiate metodologie di smaltimento in situ, o che rispettino il principio di prossimità in modo da ridurre l’impatto ambientale- sanitario dovuto al trasporto.
 
Le tematiche sono state riprese in un’audizione dell’Arpa, intervenuta mercoledì in Commissione durante la discussione del disegno di legge. L’Agenzia ambientale ha ricordato la presenza di circa 3 milioni di metri cubi di amianto sul suolo regionale. Da questa stima andrebbero però esclusi i manufatti interni alle abitazioni.
 
Hanno infine proposto più controlli e sanzioni i rappresentanti delle Asl regionali, che hanno posto l’attenzione anche sulla necessità di ripristinare le conferenze regionali sull’amianto.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati