Carrello 0
Un pizzo di metallo per la residenza di Roberto Cavalli
DESIGN NEWS

Un pizzo di metallo per la residenza di Roberto Cavalli

Commenti 2425

Italo Rota impiega il metallo come in una fantasia tessile

Commenti 2425
15/02/2011  - Per la casa fiorentina di Roberto Cavalli, l’architetto Italo Rota ha ideato un ambiente nel quale gli elementi decorativi si pongono in dialogo con quelli strutturali, condividendo gli aspetti funzionali con quelli estetici.

L’intero volume è rivestito esternamente di un suggestivo pizzo di metallo. I tre lati (lunghi 10 – 25 – 13 metri per un’altezza massima di 7,5 m) sono stati rivestiti con una gabbia in acciaio inox traforato al laser. Il risultato è un effetto pizzo o, se preferite, delle fantasie vegetali che possono ricordare la trama di un’edera.

La facciata è un virtuosismo manifatturiero, realizzata a Cantù da Marzorati Ronchetti, ottenuta con una lamiera traforata trattata con una finitura in rame spruzzato e acidato.

Nel corso della giornata questa superficie è in continuo divenire grazie all’effetto cangiante e di camouflage cromatico che il metallo così trattato assume.

I pannelli di cui è composta la facciata si aprono elettronicamente consentendo di modulare dall’interno l’immissione della luce solare, cui l’edificio è esposto durante tutta la giornata, con un effetto mozarabico, filtrante e rifrangente al contempo.

La casa è un parallelepipedo che emerge dal terreno dei colli fiorentini su tre lati, rimanendo pressoché invisibile dalle spalle. Ricavata sul luogo dove sorgeva un vecchio magazzino, la costruzione resta visibile solo dal piano della strada.

All’interno, Marzorati Ronchetti ha realizzato anche tutti gli arredi in metallo e legno, le due scale, la cucina, gli accessori.
Particolarmente significative sono le due scale in acciaio inox lucidato con gradini a sbalzo che portano dal soggiorno alle camere.
I gradini hanno la caratteristica forma a biscotto con la parte superiore in bronzo lavorato a rilievo. Entrambe le scale sono autoportanti, fissate in due soli punto con un complesso sistema anti deformazione.

Marzorati Ronchetti
Fondata a Cantù nel 1922, Marzorati Ronchetti è oggi un’azienda leader nella lavorazione dei metalli – specializzata nell’acciaio inox - per tutto quanto concerne realizzazioni nel campo del design, dell’arte, dell’arredamento e dell’architettura. Ne sono prova le collaborazioni con architetti e designer di fama internazionale, quali Thomas Heatherwick,Ron Arad, Antonio Citterio,  Italo Rota, Mario Bellini, Peter Marino, Pierluigi Cerri, Norman Forster, Adam Tihany e tanti altri.

Marzorati Ronchetti ha affiancato la sede storica di Cantù con uffici a Milano, Londra, Düsseldorf, New York e Dubai.
www.marzoratironchetti.it

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa