Carrello 0
EVENTI

ITALIANS DO IT BETTER #3. L’architettura italiana all’estero

Commenti 4843

Mostra allo SPAZIOFMGPERL’ARCHITETTURA

Vedi Aggiornamento del 30/01/2012
Commenti 4843
22/02/2011 – L’eccellenza italiana all’estero è nuovamente protagonista allo SPAZIOFMGPERL’ARCHITETTURA. Dal 24 febbraio al 25 marzo la galleria di Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti ospita ITALIANS DO IT BETTER #3. Per il terzo appuntamento dedicato alla buona architettura Made in Italy all’estero, i curatori Luca Molinari e Simona Galateo hanno selezionato 4 progetti che si distinguono nell’ambito artistico, istituzionale e sociale.
 
Nello spazio milanese di via Bergognone 27 immagini, filmati e modelli raccontano il MOCAK, Museo di Arte Contemporanea “Fabbrica Schindler” di Cracovia, realizzato da Claudio Nardi Architects con Leonardo Maria Proli; gli Headquarter per il Ministero degli Interni e La Polizia di Stato a Tibilisi in Georgia firmato da Michele De Lucchi, Leopoldo Freyrie, Marco Pestalozza; la Scuola di gomme del gruppo ARCò, scuola elementare realizzata con copertoni riciclati nei territori occupati Palestinesi di Gerusalemme Est e la Scuola elementare Maria Grazia Cutuli nel villaggio di Kush Rod in Afghanistan, realizzata dagli studi 2A+P/A, Mario Cutuli Architetto, IaN+ e ma0/emmeazero.
 
“Dopo il successo delle edizioni precedenti abbiamo selezionato esempi virtuosi che testimoniano come l’esperienza e la creatività italiana riescano a distinguersi all’estero in diversi ambiti di  progetto” commentano i curatori Luca Molinari e Simona Galateo.
 
I PROGETTI
 
2A+P/A, Mario Cutuli Architetto, IaN+ e ma0/emmeazero hanno firmato insieme la scuola elementare Maria Grazia Cutuli nel villaggio di Kush Rod in Afghanistan. Il progetto prende ispirazione dalla natura e i dai paesaggi circostanti al servizio della fantasia e intelligenza dei bambini nel rispetto delle volontà di Maria Grazia e a vantaggio delle nuove generazioni afgane.
 
Il gruppo ARCò ha progettato nei territori occupati palestinesi di Gerusalemme Est una “scuola di gomme” riciclando copertoni per auto usati. Il progetto è promosso dalla Vento di Terra ONG e
prevede l’uso di pneumatici riempiti di terra per la realizzazione delle pareti portanti. Il piccolo complesso di edifici realizzati presentano insieme i vantaggi della semplicità e rapidità di realizzazione, di una elevata prestazione sia termica che statica e permettono inoltre di ridurre al minimo i consumi energetici.
 
Claudio Nardi Architects con Leonardo Maria Proli hanno realizzato a Cracovia il Museo di Arte Contemporanea, un progetto che coincide in parte con i padiglioni produttivi della Fabbrica
Schindler ed evoca la continuità tra preesistenze e modernità nel rispetto della memoria storica, con uno sguardo positivo al futuro.
 
Michele De Lucchi, Leopoldo Freyrie, Marco Pestalozza hanno realizzato in Georgia l’edificio che ospita la sede del Ministero degli interni e gli headquarter della polizia di stato. Dotato di una pelle in vetro sagomata che corre lungo tutto l’edificio come un nastro, il palazzo in acciaio e cemento ospita un auditorium, uffici di rappresentanza e operativi e servizi, e sorge al centro di una larga “depressione” artificiale del pavimento.
 
ITALIANS DO IT BETTER #3. L’architettura italiana all’estero
Mostra allo SPAZIOFMGPERL’ARCHITETTURA
MILANO, VIA BERGOGNONE 27 - WWW.SPAZIOFMG.COM - INFO: 02 89410320
 
Progetti di
ARCò - Michele De Lucchi, Leopoldo Freyrie, Marco Pestalozza - Claudio Nardi Architects
2A+P/A, Mario Cutuli Architetto, IaN+, ma0/emmeazero
A CURA DI LUCA MOLINARI con SIMONA GALATEO
 
La mostra

24 FEBBRAIO – 25 MARZO
H. 10.00-20.00
Lunedì - Venerdì
INGRESSO LIBERO
 
SPAZIOFMG PER L’ARCHITETTURA è la galleria a cura di Luca Molinari che Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti dedicano all’architettura ed all’interior design, punto d’incontro e confronto per architetti, studenti e appassionati. SPAZIOFMG PER L’ARCHITETTURA associa la forza espressiva di una galleria alla dinamicità discreta di un atèlier di idee e materiali, progetti ed opere, testimonianza del profondo legame e dell’autentica passione da parte del Gruppo Iris  Ceramica verso il proprio mondo di riferimento. Uno spazio attento alla ricerca e alla  sperimentazione sia nei contenuti delle mostre che dei materiali come Active Clean Air and Antibacterial CeramicTM, il trattamento ecologico e antibatterico di nuova generazione applicato alle lastre di Iris Ceramica, FMG Fabbrica Marmi e Graniti e GranitiFiandre.
 
Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti
Da sempre attente all’ambiente, Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti, marchi di Iris Ceramica S.p.A., sono state le prime aziende italiane ad aver ottenuto la certificazione ANAB (Associazione Nazionale per l'Architettura Bioecologica) per i prodotti conformi agli standard internazionali richiesti dalla bioedilizia. L’intero percorso produttivo, inoltre, ha ottenuto la certificazione per la gestione della qualità ISO 9001, la certificazione per la gestione ambientale ISO 14001 e la certificazione di conformità al regolamento comunitario EMAS in materia di Qualità e Ambiente. Materiali di Iris Ceramica e FMG sono risultati conformi ai requisiti richiesti dal protocollo LEED del Green Building Council per la sostenibilità. Iris Ceramica e FMG Fabbrica Marmi e Graniti, come divisioni di Iris Ceramica S.p.A., sono soci ordinari del Green Building   Council Italia. I prodotti di FMG, infine, sono stati certificati conformi al protocollo HQE® (con fiche de déclaration pubblicata sul sito www.inies.fr) per le proprie caratteristiche ambientali e igieniche. Tutto questo perché, per il suo fondatore e Presidente, Dott. Romano Minozzi, è sempre stata valida - e lo è ancora di più oggi - l’equazione ECOLOGIA = ECONOMIA, all’insegna di una ricerca continua della Qualità, intesa anche e soprattutto come qualità della vita di ognuno.
Ne è riprova assoluta l’ultima Innovazione che Iris Ceramica ha introdotto sul mercato: ACTIVE Clean Air & Antibacterial Ceramic™. Si tratta di un processo produttivo che si basa  sull’applicazione ad alta temperatura di particelle micrometriche di biossido di titanio e che, sfruttando la reazione chimica naturale della fotocatalisi, permette di realizzare lastre in ceramica dalle concrete qualità antinquinanti e antibatteriche, che concorrono in modo efficace a migliorare la qualità della vita. Con ACTIVE la “ceramica” supera se stessa: da materiale inerte diventa materiale eco-attivo.
 
IRIS CERAMICA
Iris Ceramica è l'azienda capogruppo di una multinazionale, leader mondiale nella produzione di ceramica smaltata e grès porcellanato smaltato per rivestimenti a pavimento e parete destinati a progetti residenziali, commerciali e industriali.
Con una gamma di oltre 50 collezioni per più di 2500 articoli, dal 1961 Iris Ceramica diffonde nel mondo il prestigio del made in Italy e afferma quotidianamente il proprio impegno a realizzare creazioni ceramiche dall’elevato valore tecnico-estetico, caratterizzate dall’eccellenza di un design evoluto di cui sono testimonianza premi e riconoscimenti internazionali. Creazioni che sono frutto della ricerca e dello sviluppo interni all’azienda, un patrimonio di conoscenza unico che permette di realizzare materiali a loro volta unici. Creazioni che nascono abbinando l’innovazione di tecnologie all’avanguardia al sapere della tradizione artigianale, nell’assoluto rispetto delle norme più rigorose in tema di sostenibilità, sia di processo sia di prodotto.
 
FMG FABBRICA MARMI E GRANITI
FMG Fabbrica Marmi e Graniti è la divisione del gruppo Iris Ceramica nata per dialogare con il mondo dell’architettura attraverso prodotti pensati per liberare la creatività di designer e progettisti, offrendo un’ampia scelta di Pietre Naturali di Fabbrica adatte ai più diversi impieghi, dalle grandi opere ai piccoli spazi abitativi.
FMG è in grado di proporre al mercato internazionale un materiale unico, frutto di una tecnologia esclusiva, per cui i marmi, i graniti e le pietre più belli, rari e pregiati prendono forma in lastre a tutta massa ad altissime prestazioni per durezza, durata e igiene, perché le materie prime (argille, sabbie e minerali) sono selezionate all’origine da FMG; perché la pressione di compattazione è altissima (480 Kg per cm2); perché il calore di cottura supera quello dei vulcani (oltre 1.300° C). La gamma FMG è composta da oltre 70 varietà di lastre, in diverse finiture (anticata, a spacco, a spacco B, bocciardata, burattata, honed, levigata, prelevigata, shine, slate e strutturata) e dimensioni (120x60, 90x45, 60x60, 60x30, 45x45, 40x40 e 30x30).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa