Network
Pubblica i tuoi prodotti
NORMATIVA

Condono edilizio in Campania, alla Camera potrebbe passare

di Rossella Calabrese

Senza il condono per la Campania, i ‘Responsabili’ non voteranno la fiducia al Milleproroghe

Vedi Aggiornamento del 13/05/2011
Commenti 35171
11/02/2011 - Se non passa l’emendamento che riapre i termini del condono edilizio in Campania, il gruppo parlamentare dei ‘Responsabili’ non voterà la fiducia al Milleproroghe.
 
È l’aut aut del deputato PdL Vincenzo D’Anna, che ha sollecitato il Governo ad inserire nel ddl di conversione del Milleproproghe l’emendamento riguardante la corretta applicazione della normativa sul condono edilizio in Regione Campania.
 
Il gruppo parlamentare “Iniziativa responsabile” si è costituito qualche settimana fa alla Camera ed è composto da 21 deputati. “Il nuovo gruppo - aveva detto il capogruppo Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto, il giorno della nascita del gruppo - offre alla maggioranza e al Governo un altro punto di riferimento e dimostra l’esistenza di un vasto arco di forze che si collocano nell’area di centro-destra”. E invece “i Responsabili - ha detto D’Anna - assumeranno una posizione di contrasto al decreto Milleproroghe, qualora non siano accolte le giuste rivendicazioni dei cittadini campani”.
 
Per adesso il ddl di conversione del Milleproproghe è al vaglio del Senato (l’Aula inizierà l’esame lunedì 14 febbraio). L’emendamento relativo al condono edilizio consentirebbe di presentare, entro il 31 dicembre 2011, domanda di sanatoria per abusi edilizi commessi fino al 31 marzo 2003; tale termine sarebbe differito, in via ultimativa, al 31 dicembre 2014.
 
Potrebbe presentare l’istanza anche chi si sia già visto negare il condono in precedenza; in questo caso, sarebbero sospesi tutti i provvedimenti sanzionatori, penali e amministrativi, già avviati, anche in esecuzione di sentenze definitive.
 
La sanatoria diventerebbe possibile anche per immobili soggetti a vincolo ambientale e paesistico e in aree tutelate dal Codice dei beni culturali e del paesaggio (Dlgs 42/2004). In quest’ultimo caso sarebbe obbligatorio acquisire l’autorizzazione paesaggistica (art. 146 del Codice dei beni culturali), in deroga al divieto (previsto dal comma 4 all’art. 146 stesso) che ne vieta il rilascio in sanatoria.
 
Viene proposta anche una modifica all’articolo 31 del Testo unico dell’edilizia (Dpr 380/2001) che prevede l’acquisizione da parte del Comune e la demolizione per gli edifici abusivi. L’emendamento darebbe ai Comuni la possibilità di destinare tali immobili ad alloggi di edilizia residenziale pubblica.
 
Fin qui le disposizioni sembrerebbero riferirsi a tutto il territorio nazionale. Solo un secondo emendamento fa esplicito riferimento alla Regione Campania, prevedendo la sospensione, fino al 31 dicembre 2011, delle demolizioni di immobili realizzati in violazione dei vincoli paesaggistici, utilizzati come prima abitazione da soggetti sforniti di un altro alloggio.
 
Il rinvio servirebbe a “fronteggiare la grave situazione abitativa in Campania” dovuta alla bocciatura delle leggi regionali sul condono da parte della Consulta, e ad adottare un nuovo piano paesaggistico. Nessun rinvio, invece, per gli abbattimenti di edifici dai quali possare derivare pericolo per l’incolumità pubblica e privata.
 
Le demolizioni verrebbero comunque differite ad una data successiva al 31 dicembre 2011, anche in caso di violazione dei vincoli paesaggistici, salvo che prima del 31 dicembre 2011 venga adottato il nuovo piano paesaggistico.

“La Regione Campania - ha dichiarato oggi l’Assessore regionale all’urbanistica Marcello Taglialatela - nel mese di dicembre ha assunto l’impegno di redigere i nuovi piani paesistici; è quindi opportuna e consequenziale la decisione di sospendere gli abbattimenti fino alla redazione dei nuovi vincoli paesistici, e comunque non oltre il 31 dicembre 2011. Insieme all’approvazione del nuovo Piano Casa e dei bandi per la realizzazione di nuova edilizia sociale, la sospensione degli abbattimenti è il risultato positivo che Regione Campania e Governo portano all’attenzione dei cittadini”.

 
Gli eventi recenti
La proposta di riaprire i termini del condono edilizio è stata presentata a fine gennaio da un gruppo di senatori PdL. L’emendamento prevedeva di sanare gli abusi realizzate fino al 31 marzo 2003, anche in aree tutelate. Avrebbero potuto presentare la domanda entro il 31 dicembre 2011 anche coloro i quali si fossero visti precedentemente rifiutare l’istanza di sanatoria (leggi tutto).
 
Il 2 febbraio le Commissioni Affari Costituzionali e Bilancio hanno giudicato inammissibile l’emendamento (leggi tutto). Due giorni dopo, gli stessi firmatari hanno riproposto l’emendamento (leggi tutto).

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
giuseppe

sono d'accordo al condono per tutta l' Italia

thumb profile
marco

siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii il condono edilizio vai zio silvioooooooooooooooooooooo

thumb profile
Luigi

Secondo voi chi è soggetto a condonare aveva i soldi per evitarlo? Attualmente nei comuni dove i magistrati hanno deciso di abbattere sono a conoscenza delle ditte che hanno la forza di abbattere e cosa alimentano,i ricchi continuano ad arricchirsi?Ai tempi che fu, latifondisti e notai parcellizzarono mini-terreni definiti agricoli o quant'altro a discapito dei poveretti?Mi chiedo chi è il cretino che debba sanare quando economicamente come la camorra pensi di pagare lo Stato?L'abusivismo è un reato?Perchè mette in moto tanti operai in nero quando lo Stato non sa dove riimpiazzarli?Il sazio non crede al digiuno?Perchè parlate di condono quando bere e mangiare e ripararsi sono esigenze primitive?A mio avviso qual'è lo scopo dei politici-magistrati?Penso che risolvere problemi etici sia di una buona politica e qualsiasi sia la classe politica, questa sarà il nostro futuro?Riflettete,non vi è moralità a combattere l'abusivismo ma lo è a regolarizzarlo a disciplinarlo nell'interesse di tutti???Abbiamo problemi di lavoro,di fame,di crisi e ci permettiamo il lusso dei falsi moralismi per far ancor più danni,spese e beffe?Chissà dove arriveremo?CONDONO SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!Liberalizzatelo e dimostrerete di non aver interessi e l'unico interesse sarà il bene per la povera gente?!?

thumb profile
Luigi

Secondo voi chi è soggetto a condonare aveva i soldi per evitarlo? Attualmente nei comuni dove i magistrati hanno deciso di abbattere sono a conoscenza delle ditte che hanno la forza di abbattere e cosa alimentano,i ricchi continuano ad arricchirsi?Ai tempi che fu, latifondisti e notai parcellizzarono mini-terreni definiti agricoli o quant'altro a discapito dei poveretti?Mi chiedo chi è il cretino che debba sanare quando economicamente come la camorra pensi di pagare lo Stato?L'abusivismo è un reato?Perchè mette in moto tanti operai in nero quando lo Stato non sa dove riimpiazzarli?Il sazio non crede al digiuno?Perchè parlate di condono quando bere e mangiare e ripararsi sono esigenze primitive?A mio avviso qual'è lo scopo dei politici-magistrati?Penso che risolvere problemi etici sia di una buona politica e qualsiasi sia la classe politica, questa sarà il nostro futuro?Riflettete,non vi è moralità a combattere l'abusivismo ma lo è a regolarizzarlo a disciplinarlo nell'interesse di tutti???Abbiamo problemi di lavoro,di fame,di crisi e ci permettiamo il lusso dei falsi moralismi per far ancor più danni,spese e beffe?Chissà dove arriveremo?CONDONO SIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII!!!!

thumb profile
andrea

Speriamo che questa volta si faccia veramente un altro condono x tutti e che vengano premiati i cittadini che son riusciti a parsi una casa da soli invece di pensare a fare le case per gli extracomunitari o per questi zingari di merda.Si pensa solo a non apparire razzisti mentre a chi é italiano e paga le tasse e gli stipendi a questi politici di schifo , viene detto di demolire l'abuso e fare domanda di casa popolare.Sé potessi vedervi in faccia mentre leggiferate ............................................

thumb profile
P. gritto

l'attuale legislazione urbanistica è figlia dell'avvento del centro sinistra in italia ... la più grande sciagura che questo popolo abbia dovuto subire ! la sinistra è innamorata dell'edilizia di stato !.. delle catapecchie IACP distribuite al popolo dai commissari del popolo ! il privato cittadino, piccolo imprenditore , che prima dell'avvento della Legge Ponte 867/65 , della Legge 167 , della legge 10 /77 , ecc. poteva costruirsi in proprio la sua abitazione o il piccolo fabbricato per se e la propria famiglia, è stato spogliato totalmente dello jus aedificandi che è stato trasferito ai palazzinari e ai burocrati di stato a capo degli IACP politicizzati e sindacalizzati !!! Le sovrintendenze trasformate , sempre dalla sinistra ,in cani da guardia del regime ultravincolistico voluto dalla sinistra stessa !!! La destra se vuole veramente essere una destra di governo, oltre ad approvare il condono , che sarebbe un ritorno alla democrazia , deve abrogare tutte le leggi urbanistiche volute dal regime sovietico instaurato dai comunisti in italia!!!

thumb profile
dony

.....la cosa curiosa e' che la regione Campania per molti anni e' stata gestita dal centro sinistra ( camorra a parte ) e gli abusi si sono perpretati nell'arco di decine di anni. Adesso la colpa viene imputata al governo di centrodestra che, seppur con il fare italiano, vuole regolarizzare il grande problema dell'abusivismo . Ma la giunta Bassolino perche' ha bloccato la legge sul condono edilizio ? Poteva farlo ? Io non credo che si possa eludere una legge nazionale zenza neanche risponderne giudizialmente !!!!!! Rispondi | Quota

thumb profile
citrepe

Qualcuno disse:"Chi è senza peccato scagli la prima pietra..."

thumb profile
walter r.

perchè fare regole, perchè fare piani regolatori, perchè testi unici sull'edilizia?, tanto basta fare il solito abuso che tanto ... e il territorio va a farsi friggere, l'ambiente pure, c'è chi fa sacrifici e mutui eterni per una abitazione "regolare" e chi ... Tanto se non mi condoni non ti voto!

thumb profile
francesco

sono daaccordo,si al condono edilizio prima del 2003.io o fatto un ampliamento, un tetto sopra casa, perche la casa senza tetto era umida e fredda, nel 1996,e non lo condonata nel 2004,pensavo che la potevo sempre sanare invece scaduti i termini sono rimasto senza condono,speriamo che la legge passi alla camera e l approvano, cosi potro sanare casa

thumb profile
ercole

E' chiaro che ogni condono è un fallimento delle istituzioni perchè non sono riuscite a regolamentare e sorvegliare su tematiche di carattere generale. Mi voglio riferire al condono edilizio che dal 1966 è sempre in prima pagina perchè mai risolto; è chiaro che in uno stato che non punisce il parentelismo o il concetto di amici degli amici, le situazioni sfuggono di mano e l'unica soluzione per una logica risoluzione è il condono con la speranza di serie regolamentazioni future.E' chiaro che al pezzente viene demolita la casa mentre al potente no, e se viene demolita, viene profumatamente pagata !!

thumb profile
nisi

MA cosa vi meravigliate voi che state bene dentro le vostre case perche'negare alla CAMPANIA IL CONDONO DEL 2003 PERCHE' I CAMPANI SONO RICCHI se la possono comprare la casa!!!!,mentre i veneti i lombardi i piemontesi ecc,li il condono del 2003 tutto a posto,perchè dobbiamo essere cornuti e mazziat i soliti fessi forza PDL SOLO VOI CAPITE I VERI PROBLEMI LA SINISTRA CI VUOLE TUTTI MORTI PEGGIO DEGLI ZINGARI..CHE BRUTTA GENTE LE LE NON PENSANO A nessuno abbattimenti, donne, bambini, nonni, tutti a morire perchè avete fatto una casetta fate schifo all'umanita' voi di sinistra

thumb profile
Francesco

http://www.ilgiornaledellarte.com/articoli/2011/2/106478.html

thumb profile
max

nuovo articolo: l'italia è una repubblica fondata.... sulla legge che annulla il rispetto delle leggi...!

thumb profile
massimo frigerio

Pare che invece di valorizzare la nostra più importante risorsa che, forse ancora per poco, possiamo vantare, vale dire le bellezze naturali e culturali/storiche, ci vediamo costantemente autorizzati a distruggerle con il beneplacido dello stato. E' allucinante.

thumb profile
Giuseppe

Illegalità va stoncata, si creano già abbastanza precedenti scomodi in svariati settori che non vanno di certo a favore della crescita sana del paese.Bisognerebbe non generalizzare e analizzare caso per caso.Certo che se hai la casa sulla costa con i pilastri in spiaggia o in acqua, scarichi fognari a mare e il tizio che crede di essere il boss della zona impedendo a tutti gli altri il godimento del territorio e inquinando come un animale con il suo motoscafo turbominchia che ti sfreccia sulla testa mentre nuoti con musica a palla dal mattino a sera per tutto il parco regionale dove la casa è posizionata.... bè! ... propongo l'abbattimento immediato dell'immobile e del tizio in questione! ... Riportare l'italia verso una maggior legalità è un procedimento lungo e comunque vanno analizzati caso per caso! .... GENERALIZZARE FA MALE A TUTTI!.Poi magari un giorno una legge permetterà la nascita di città in riva al mare e perchè no in mare .... ma con dei criteri che tutelino il territorio e la salute pubblica.IL FAI DA TE DI OGGI PURTROPPO E' UN FAI DA PIRLA VISTO IL BASSO SENSO CIVICO.

thumb profile
giuliano

Il diritto alla casa e per tutti ma non per gli speculatori, ancora una volta la sinistr fa ostruzionismo...allora mi chiedo...come pensate voi comunisti di risolvere i problemi....e per gli ambientalisti dove stavate e dove state quando si aprono le discariche che distruggono l'ambiente

thumb profile
Ivo

Perchè essere contro il Condono ?? In fondo il Condono serve solo a onesti cittadini che avendo commesso piccoli abusi di necessità pur non avendo danneggiato il territorio vivono sotto l'incubo di sanzioni sproporzionate e se individuati vengono trattati dalla magistratura alla stregua dei peggiori delinquenti . Il Condono edilizio non serve certamente agli speculatori edilizi di qualsiasi estrazione, che ben immanicati con le pubbliche amministrazioni, spesso fanno si scempio del territorio, ma sono sempre muniti di permessi edilizi regolarmente rilasciati ; Ogni speculatore si guarda bene dal commettere abusi o dall'apportare modifiche ai progetti approvati, ben consapevole che l'edifcio difforme dal progetto non è commerciabile, e percciò addio speculazione.

thumb profile
leonasc

Non so quante siane le case, non solo in Campania, non in regola con gli strumenti urbanistici, ma penso che siano molte migliaia e di conseguenza stimo che in esse vi abiti qualche milione di persone. Pensate veramente che sia possibile abbatterle? E tutte queste persone dove le mittiamo? Non sarebbe più logico regolarizzarle facendo entrare un bel pò di soldi nelle sempre più asfittiche casse del tesoro? Io dico SI al condono, ma estrema severità per il futuro, magari con abbattimenti immediati.

thumb profile
GILBERTO

IL PROBLEMA NON COINVOLGE SOLO LA REGIONE CAMPANIA, MA BENSI' TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE. ALLORA? PROPOSTE COMPIUTE. MODIFICAZIONE DELLA LEGISLAZIONE CHE NON CONSENTA PIU' PER IL FUTURO COSTRUIRE ABUSIVAMENTE, CHIUNQUE LO FACCIA SAPPIA CHE ENTRO 30/60 GIORNI AVVIENE LA DEMOLIZIONE-SENZA ALCUNA POSSIBILITA' DI RICORSI A CHICHESIA (TAR-.PRESIDENTE ECT) CONTROLLI PERIODICI CON LE FOTO AEREE, INDIVIDUAZIONE DELL'ABUSO-DEMOLIZIONE. CONDONO PER IL PASSATO SENZA LA BEFFA ATTUALMENTE IN ATTO. CHE FINE FANNO QUEI CITTADINI CHE HANNO O STANNO DENUNCIANDO LE "CASE FANTASMA"? FAR FINTA DI NULLA E' DEMENZIALE

thumb profile
benni

perchè non si costituiscono nazione autonoma? così si fanno tutte le leggi e condoni che vogliono senza pesare su tutta l'Italia. Non dimentichiamo che i 10mld di euro di buco della sanità ce lo stiamo pagando tutti...

thumb profile
roso

si al condono anche in area vincolata, purchè si ottenga il n.o. paesagg. ed altri n.o. , posto che non arrecano pregiudizio ad altri, e nel rispettino di determinate caratteristiche tipologiche del territorio. Detto questo non vedo perchè non si debba approvare il condono edilizio ed ambientale, atteso che comuque dovrà essere soggetto a verifiche comunali e sovracomunali oltre a pagamenti e lavoro per i tecnici.

thumb profile
beppe

alla faccia di quei sindaci e amministratori comunali in partticolare dei piccoli comuni del sud ma ancora di più del nord e ancora di più del NORD EST che usano il comune solo per scopi propri. questi signori vanno bloccati. solo in condono edilizio anche in aree tutelate può mettere alla porta questi personaggi. bravi i politici campani li apprezzo quindi facciamo passare così come scritto l'emandamento e facciamo presto.

thumb profile
James

Leggo commenti di gente, e ancor più grave di tecnici, che sostengono il condono con motivazionia dir poco deliranti... ma che messaggio mandiamo a nostri figli? La legge sulla regolarizzazione delle case fantasma, fatta da quel maledetto di Berlusconi, già di per se vergognosa, mandava il messaggio che chi non si regolarizzava sarebbe stato sanzionato o peggio.... bene... ora arriva il condono, alla faccia di quelli che hanno rispettato la legge. Il messaggio finale è: il mondo è dei furbi.... ed è per questo che ci ride dietro tutto il mondo.... fra 10 anni saremo come l'Egitto e la Tunisia...

thumb profile
alby

...mi rivolgo a tutti coloro che sono contrari al condono edilizio.....Come pensate di risolvere il problema dell'abusivismo ???? Come pensate di regolarizzare tutti quegli edifici abusivi sparsi in tutto il territorio nazinale ???? Non siete d' accordo che vanno regolarizzati , oppure pensate davvero di doverli abbattere ???? Se pensate che gli immobili abusivi andrebbero abbattuti chi dovra' pagare tutto il movimento mezzi e smaltimento materiale di risulta ??? Quanti abusi edilizi sono stati commessi con la compiacenza di molti funzionari del comune e sono passati come pratiche regolari.....E magari qualcuno di voi che sta scrivendo su questo blog e' proprio uno di questi impostori e millantatori.....Tutti questi quesiti ve li siete posti oppure osteggiate il condono solo per punto preso ????

thumb profile
Giorgio

Io mi rivolgo a tutti quei tecnici che avallano il condono e si auspicano che gli abusi commessi siano sanati... Vi ricordo che avete una deontologia professionale olte che morale da rispettare... "L'iscritto esercita la professione in conformità alle leggi vigenti ed opera nel rispetto dell'interesse generale della società che riconosce prevalente su quelli del committente e personale" Siete fuori legge e indifendibili..quindi piantatela!

thumb profile
GiPi

Non mi risulta che le case crollate fossero solo quelle abusive. La realtà è un'altra, pare ci siano 1 milione di case abusive, qualcuno crede realmente che verranno demolite? I soldi per il risanamento non ci sono, allora che si fa si continuano a contare i morti? Molto meglio una sanatoria magari rigorosa dove la regolarizzazione delle case fantasma deve diventerà una pietra miliare. Solo così non ne sentiremo più parlare.

thumb profile
Marco

Vergogna a chi promuove un condono del genere. Se Bassolino l'aveva vietato c'era una ragione, ed era di dare un segnale che gli abusi non si fanno. Se passa il condono tutti si sentiranno autorizzati a proseguire negli abusi. E chi parla di scempi con gli impianti fotovoltaici non ha mai visto la periferia di Napoli.

thumb profile
Pino

io sono un abusivista convinto. Da tecnico non ho mai realizzato una costruzione, o parte di essa, abusiva. Non c'è bisogno. Se i colleghi con non poco scrupoli, dedicassero qualche momento in piu' troverebbero, nelle pieghe delle normative, anche la possibilità di realizzare, quello che si chiama abuso di necessità, in maniera regolare ed in ossequio con quanto recita la normativa o le varie normative. In ultimo ci vuole un riassetto delle norme urbanistiche nazionali e locali.

thumb profile
Luca

ancora una volta si recepisce che per poter creare un po di lavoro bisogna sanare l'illegale, costruzioni abusivi, in zone con particolari vincoli, vincoli paesaggistici idrogeologico e cosi via dicendo, per non perlare poi dei aumenti di volumetria eseguiti senza opportuni calcoli strutturali che possono in qualche modo compromettere le strutture dell'edificio, e non èla prima volta che si sente che qualche edificio e crollato perche le strutture non ha retto, certo io sono un tecnico che in questo momento parlo contro i mie stessi interessi, ma non dobbiamo dimenticare che poi quanto succedono le tragedie e ci sono i morti, si va cercare il resposabile, o meglio ancora ci si interrega UUUUUUUUUUUUHHHHHHHHHHHH MA COME é SUCCESSO, in quella occassioni le istituzioni tutte mi fanno ridere. e per chiudere posso dire che si riapriranno i termini volendo e non volendo perchè con tutti si accatastamenti delle case fantasmi, si entra in un circolo vizioso, parlo di contenzioso con l'ente comune e conseguente causa civile e penale, quindi la seconda fase e obbligatoria.

thumb profile
GiPi

Hanno preteso l'accatastamento delle case fantasma, poi dopo che uno spende un sacco di soldi, gliela demoliscono perché abusiva. Che menti eccelse!!! Fanno finta di non sapere che la stragrande maggioranza delle case abusive è di povera gente. Ma la sinistra che fa? gli addita come criminali, nessuno mai si chiede perché uno costruisce una casa abusiva. Certo c'è anche speculazione, i casi dovrebbero essere analizzati uno ad uno altrimenti si fanno delle incredibili ingiustizie.

thumb profile
Alessandro

l'italia è unica un unica Nazione, perchè queste distinzioni.... Se nel 2003 governanti hanno bocciato l'applicazione del Condono Edilizio NON è colpa di Tutti Noi. CONDONO NAZIONALE o NULLA di FATTO. SIAMO TUTTI ITALIANI E ABBIAMO BISOGNO DI LAVORARE TUTTI , un tecnico

thumb profile
Piero

Che bravi questi amici Campani, che vogliono lasciare solo un solo grande cumulo di spazzatura edilizia in eredità ai loro figli. Bravi!! I vostri nipoti con il resto degli Italiani ringraziano.

thumb profile
Peppe

Noi cittadini campani ABBIAMO DIRITTO AL CONDONO negato dalla sinistra di Bassolino nel 2003. Caro senatore Sarro, dopo l'approvazione dell'emendamento 2.0.243 che ferma le ruspe fino a dicembre 2011, E' TUO DOVERE concludere quest'opera di giustizia con l'approvazione anche dell'emendamento 2.0.242 che riapre i termini del condono. CARO SARRO SOLO COSI' POTRAI CANTARE DAVVERO VITTORIA. CARO SARRO SOLO COSI' TUTTI I CITTADINI CAMPANI TI SARANNO RICONOSCENTI E, STANNE CERTO, TI RICORDERANNO PER MOLTI E MOLTI ANNI.

thumb profile
paolo

Che significa possibilita' di presentare l’istanza anche chi si sia già visto negare il condono in precedenza; in questo caso, sarebbero sospesi tutti i provvedimenti sanzionatori, penali e amministrativi, già avviati, anche in esecuzione di sentenze definitive. Potete darmi maggiori delucidazioni perche' non riesco a comprendere. Se la sentenza e' definitiva cosa puo' cambiare la decisione?

thumb profile
nisi

noi campani vogliamo solo il condono del 2003 negato da Bassolino come si dice chi figli e chi figliastri è giusto secondo voi..quelli del nord piu'ricchi fanno i loro comodi noi poveri cristi siamo sempre i soliti fessi...

thumb profile
piero

Condono esteso a TUTTO IL TERRITORIO Nazionale.

thumb profile
Peppe

Da questi commenti si evince sempre di più che questo governo è salito grazie al voto di interesse... siamo un paese piccolo piccolo... la parola civiltà e senso civico schiacciato da un presidente che si sente al di sopra delle leggi e al di sopra dei magistrati fino alle piccole speculazioni... perchè questi cosiddetti "abusi di necessità" restano pur sempre speculazioni! Ma prendete coscienza del fatto che le città della campania fanno sempre piu schifo o no?!

thumb profile
tonino

Vedo che solo quelli del pdl ci vogliono aiutere a sanare le case fatte non in regola e a permetterci di pagare il nostro errore fatto soprattutto per l'eccessivo costo della burocrazia e dei non piani regolatori.Siamo milioni di persone che aspettiamo che ci date una mano in modo che i nostri figli almeno abbiano un tetto e quindi si possono sposare.Un grazie ai politici del pdl se lo fate milioni di italiani ve ne saranno riconoscenti.

thumb profile
peppe

ho dimenticato di dire che solo per la campania la magistatura ha iniziato gli abbattimenti delle case di prima necessita mentre alberghi,ristoranti,palazzine abusive non le hanno abbattute. Abbattimenti solo per i fessi ?????? questa e un altra disparita e da apprezzare il sen. sarro che vuole fermare questa tipologia di abbattimenti questa è giustizia

thumb profile
peppe

se lo estendono per tutto il territorio ben venga,ma quelli che hanno subito una disparita di trattamento sono i cittadini campani a confermarlo ci sono sentenze della corte costituzionale 2004e2006 tanto e vero che noi campani nel 2006 abbiamo capito che il condono 2003 per noi non era valido e finalmente nel 2011 stanno cercando di fare chiarezza sul condono 2003. non siate egoisti, io non ho detto a mio cugino nel estate del 2005 che abita a roma che non era giusto che lui aveva avuto accesso al condono 2003 ed io no, comunque incrociamo le dita e speriamo bene basta che va in porto

thumb profile
nisi

IL condono è solo per noi campani che nel 2003 non abbiamo usufruito della legge ,che caspita ci azzeccano gli altri...vogliono un altro condono oltre al 2003 a noi ci tocca perche' nel 2003 BASSOLINO c'è la negato,,,,quindi ripristinare non un altro condono....mo basta

thumb profile
luca

per favore mi fate sapere se l'estenzione riguarda tutta l'ITALIA. GRAZIE

thumb profile
Michele

Il condono darà sicuramente una piccola mossa all'edilizia..... Per chi e registrato e legge l'ultimo emendamento, vedrà che il condono è per tutto il territorio nazionale, l'argomento reso esclusivo per la regione campania è quello della sospensione delle ordinanze di demolizione sino al 31/12/2011. Questo perche? Semplice....... Perchè l'emendamento in campo nazionale prevede di poter sanare gli abusi sino alla stessa data, compresi quelli commessi in zone vincolate e additittura per coloro che hanno avuto ordinanza di demolizione... Quindi cari colleghi non preoccupatevi, al governo i soldi servono ed il condono è un'ottima sorgente. L'unica cosa è sperare che venga approvato, così sul tutto il territorio nazionale ci sarà piu lavoro per tecnici e settore edile, ruota trainante dell'economia in generale. Un salutoa tutti.....

thumb profile
Peppe

E' ora che i cittadini della Campania ottengano giustizia dopo anni di scellerata guida della Regione (programmazione urbanistica inesistente, sanità allo sfascio, politica dei rifiuti disastrosa etc. etc.) usufruendo dello stesso diritto di aderire alla sanatoria edilizia così come lo è stato per il resto dei cittadini Italiani. Un plauso encomiabile a tutti i senatori del PDL e non che stanno portando avanti questa battaglia per i cittadini campani, battaglia che con determinazione riusciranno sicuramente a portare vittoriosamente a termine. Cari senatori, milioni, dico milioni, di persone VI saranno riconoscenti. SENZA GLI EMENDAMENTI SUL CONDONO NON VOTATE IL MILLEPROROGHE!

thumb profile
arcmagic

in Campania non si può fare nulla in regola per colpa delle amministrazioni comunali che per approvare i piani regolatori oggi PUC aspettano 20-25 anni mediamente. Oggi ho avuto modo di percorre la divina costiera amalfitana - vi erano cantieri in ogni fabbricato con chiari e inequivocabili segni di abusi edilizi. Liberalizzate e eliminate i vincoli modificate le procedure o altrimenti si costruirà sempre allo stesso in maniera abusiva.

thumb profile
alby

E' giusto che in Campania il condono edilizio debba essre riaperto perche', se e' vero che in quella regione non si e' potuto condonare alcun manufatto, non e' giusta questa disparita' di trattamento nel confronto delle altre regioni....Mi permetto pero' di ricordare che il condono del 2003 e' stato un condono ben diverso dai due precedenti, in quanto nel 2003 non si e' potuto condonare nelle zone vincolate paesaggisticamente e gli oneri di urbanizzazione e le oblazioni hanno avuto un costo molto alto.. Quindi io penso che, se in Campania verra' riaperto il condono del 2003 anche in zone vincolate, i cittadini abusivi dovranno pagare le stesse cifre che hanno pagato gli altri italiani e per la legge di compensazione di cui parlavo prima, lo stesso condono andrebbe riaperto per le zone vincolate anche per le altre regioni....Un saluto

thumb profile
leonardo

E' veramente incomprensibile questo accanimento dei verdi e degli ambientalisti, verso le case della povera gente che molto spesso si e' indebitata per costruirsi un tetto, e non guardano ai veri scempi ,tipo pale eoliche ,fotovoltaico, spazzatura. (non sarete dei frustrati)?.

thumb profile
piè 61

Smettiamola di pensare ai soli campani... il condono edilizio serve per tutto il territorio nazionale perché gli obsoleti piani regolatori sono presenti su tutto il territorio nazionale, pertanto la necessità di sanare interessa tutti

thumb profile
rosa

noi cittadini onesti di disonesto abbiamo solo una piccola casa fatta con tanti sacrifici anche se abusiva vogliamo il condono per metterci in regola grazie al pdl unico che ci sostiene

thumb profile
carlo dp

Sono daccordo con i responsabili,con questa occasione si potrebbe veramente mettere fine ad altri e successivi abusi edilizi.Si dovrà dare poi piu' attenzione al nostro territorio

thumb profile
Antonio

mi assodio con forza a tutti coloro che sostengono che il condono "ad Hoc" per una regione sola non è una strada perseguibile, non è assolutamente ammissibile che ne possa beneficiare una regione soltanto, non sarebbe costituzionalmente accettabbile e di conseguenza verrebbe immediatamente deligittimato. O condono "per tutti" o non se ne può fare di niente...!

thumb profile
Federalista

Ma è mai possibile immaginare di abbattere 60.000 case perchè abusive? Nemmeno in Kossovo, durante l'ultima guerra, gli aerei sono riusciti in tale barbarie. Rendiamoci conto che l'abusivo in campania è stato costretto dalla mancanza degli strumenti urbanistici e dalla cecità cattocomunista ad essere abusivo. Si proceda al condono senza remore.

thumb profile
arch max

mi spiace leggere commenti fuori luogo, o sentire i soliti "ambientalisti" dire solo NO.... chi non conosce le leggi, chi non conosce la vicenda del condono 2003 in campania, chi non conosce i principi della costituzione, si astenga dal fare commenti inutili e critiche generalizzate. io sono un tecnico, e funzionario di una PA, e dico semplicemente che non è costituzionale privare un cittadino di una regione, di un suo DIRITTO, solo a causa di una legge regionale sbagliata, mentre in altre regioni si consentiva di sanare determinati interventi. se il consiglio di stato all'epoca si è pronunciato, perchè non è stato riaperto immediatamente il termine ??? il vero scandalo è questo. onore a quei deputati, che hanno ritenuto di dover riaprire i termini. è solo una questione di costituzionalità. i cittadini italiani devono avere tutti gli stessi diritti. in campania nel 2003, tutto ciò non è valso.

thumb profile
Francesco

Secondo me,chi si schiera contro il condono in campania e' un falso idealista,e non conosce effettivamente le problematiche che stanno affliggendo migliaia di famiglie. In piu non si tratta di nuove costruzioni, ma bensi di case che esistono sul territorio da piu di 10 anni, e che per via dell'allora giunta bassolino non ha potuto usufruire del condono. Senza condono si fa bene a votare contro il "milleproroghe",vogliamo parlare delle quote latte.....

thumb profile
ad

Premesso che il condono edilizio non dovrebbe esistere, può questo emendamento rivolgersi solo per una regione ? capisco che in campania ( vedi ischia) c'è bisogno di sanare case in via di demolizione, ma non è accettabile che si faccia un condono edilizio solo per una regione. anche se in maniera minore, anche in altre regioni ci sono svariati casi simili. E allora, prendetevi la responsabilità cosi come è giusto che sia, fate una sanatoria che vale per tutta la nazione. La legge è uguale per tutti e tutti possono usufruirne allo stesso modo. Chi mi sa dire se sia possibile, attraverso questo DL (MILLEPROROGHE), leggiferare solo per una regione ? Grazie

thumb profile
lucia

speriamo che i "respo nsabili" tengano duro sul condono edilizio per dare una mano anche a chi non a conoscenze politiche. ce chi a fatto quello che a voluto e chi non a potuto fare niente e si è dovuto arranciare.

thumb profile
Giovanni

Bravi i responsabili...date questo segno d'illegalità alla Campagna, sicuramente ne ha bisogno!!! VERGOGNA

thumb profile
Carlo

concordo pienamrnte con le "zone che non hanno niente di pregiato" vincolate e che, maguardaunpò, sono confinanti di qualche metro con zone ad altissima concentrazione industriale, cosicchè, chi ha la sfortuna di abitare "de quà" non è assolutamente paritario con chi ha la fortuna di stare "de là", per qualche misero ed incomprensibile metro.

thumb profile
Roberto Dg

Il condono può andare bene per certi specifici casi, in primis i sottotetti che andrebbero semplicemente liberalizzati. Non dobbiamo dimenticare però che ci stiamo pappando il territorio a velocità supersonica. I PRG dovrebbero funzionare un po' meglio. Dietro le zonizazioni tipo C in gran parte dei casi vengono permesse sonore speculazioni in zone lontane dai centri abitati. Anche i vincoli ambientali, per quello che vedo io nella mia zona, andrebbero profondamente rivisti, perché sono stati messi da solerti architetti solo con un intento punitivo verso i cittadini. Ci sono delle zone che non hanno assolutamente nulla di pregiato e già sono state in gran parte edificate, eppure le Regioni sono riuscite a mettere vincoli vomitevoli anche in quelle situazioni così chiare e limpide (basterebbe consultare le foto satellitari su Internet...)


x Sondaggi Edilportale
Crediti Formativi Professionali, li hai conseguiti tutti? Partecipa