Carrello 0
NORMATIVA

Detrazione 36 e 55%: potrebbe essere ridotta la ritenuta del 10%

di Rossella Calabrese
Commenti 17045

Lo hanno chiesto all’Agenzia delle Entrate le organizzazioni imprenditoriali

Vedi Aggiornamento del 01/09/2011
Commenti 17045
07/02/2011 - L’Agenzia delle Entrate valuterà una riduzione della ritenuta d’acconto del 10% sui bonifici relativi agli interventi di ristrutturazione edilizia e di risparmio energetico. Nella valutazione, si terrà conto delle dichiarazioni dei redditi relative al 2010.
 
Lo ha fatto sapere la stessa Agenzia in un comunicato nel quale si annuncia la nascita di una task force con Rete Imprese Italia (Casartigiani, Cna, Confartigianato, Confcommercio e Confesercenti), per la semplificazione degli adempimenti.
 
Nell’incontro tra le Entrate e le Organizzazioni imprenditoriali è stato fatto il punto sulla prossima entrata in vigore delle norme introdotte dal DL 78/2010 (tracciabilità delle spese sopra i 3 mila euro, accelerazione della riscossione, compensazioni tra crediti e ruoli, nuovo redditometro).
 
In questa occasione, le associazioni di categoria hanno avanzato la richiesta di studiare i margini per una riduzione della ritenuta del 10% che, ricordiamo, è stata introdotta dall’articolo 25 del DL 78/2010 ed è entrata in vigore il 1° luglio 2010.
 
Ad oggi le banche e Poste Italiane operano una ritenuta d’acconto del 10% sui pagamenti effettuati mediante bonifico per usufruire delle detrazioni fiscali del 36% e del 55%. La ritenuta è applicata sugli importi versati a favore dei soggetti che eseguono lavori di ristrutturazione e di riqualificazione energetica.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Il programma del Governo Conte bis. Come realizzarlo? Partecipa