Carrello 0
A Milano la seconda edizione del Digital Experience Festival
EVENTI

A Milano la seconda edizione del Digital Experience Festival

di Fedinando Napoli

Tra gli argomenti dell'evento, design, domotica e sostenibilità

07/03/2011 – Parte oggi, 7 marzo, la seconda edizione del Digital Experience Festival, a Milano fino al 12 marzo prossimo.

Tema-chiave della manifestazione è il fenomeno e sull’innovazione digitale come mezzo per migliorare la qualità della vita. Ad illustrare il Festival gli organizzatori Sergio Poma, Presidente del Digital Experience Festival, Stefano Saladino, Presidente dell’Associazione Luoghi di Relazione, affiancati da Aldo Colonetti, direttore scientifico IED, Rossella Bertolazzi, direttore IED Arti Visive, e Federico Rampolla, Responsabile Italia di Accenture Interactive. ‘Better digital, better life’, questo il claim del Festival. “Il digitale deve e può migliorare la vita nella sua quotidianità.

Il Festival vuole esaltare l’importanza dell’esperienza d’uso come momento discriminante per la creazione del rapporto positivo o negativo con il digitale”, dichiara Sergio Poma, presidente del DEF. “Molto spesso il rapporto con il digitale è complesso, ecco perché il Festival non è riservato ai soli addetti ai lavori ma a tutti coloro che con il digitale hanno a che fare a vari livelli. Dal confronto tra queste realtà apparentemente lontane il digitale potrà esprimere al meglio le sue potenzialità e diventare un reale e positivo supporto nella vita delle persone” conclude Poma.

All’interno del Festival verranno trattate molteplici tematiche: fashion, sport, domotica, sostenibilità, finanza, turismo, pubblica amministrazione, mercato del lavoro, marketing e molto altro ancora.

E’ possibile ricondurre gli eventi gratuiti in cinque macro ambiti:

- FORUM: momento del Digital Experience Festival nel quale vengono trattate tematiche ‘sovversive’ quali le applicazioni più attuali del digitale o l’utilizzo innovativo dello stesso in diversi settori, prendendo in considerazione sia il punto di vista di chi offre il prodotto, servizio e comunicazione, sia di colui che ne usufruisce.

- JOB MATCHING: è uno spazio dedicato al mercato del lavoro che offre la possibilità a tutti coloro, laureati, laureandi, inoccupati, che sono in cerca di lavoro o professionisti intenzionati a dare una svolta alla propria carriera, di poter dimostrare quanto si vale. Saranno infatti presenti aziende in cerca di nuovi talenti delle professioni digitali ma anche scuole e istituti con offerte formative fortemente legate al digitale; attraverso la modalità di “Elevator Pitch” sia le aziende (15 minuti presentazione + 5 di domande/risposte) che i candidati (3 minuti presentazione + 2 di domande/risposte) avranno modo di presentarsi vicendevolmente.

- CONTEST: una gara che vedrà come protagonisti creativi digitali che saranno chiamati a rappresentare un concept di progetto su un tema che verrà comunicato all’avvio della competizione; il tutto in 24 ore no-stop.

- WHITE NIGHT: è un momento di socializzazione notturna intorno ai temi del digitale, impegnati e non; con incontri informali e di intrattenimento è possibile condividere la propria vita digitale, in una modalità fuori dagli schemi. Sarà dedicato ampio spazio alle premiazioni.

- SPECIAL EVENTS: iniziative ed eventi “digitali” sotto il segno del Digital Experience Festival; “special events” come 8 o'Clock Around the Clock, Cyberdomus, Giocambiente: educazione ambientale online per ragazzi e L'Europeo su Ipad. Federico Rampolla, Responsabile Italia di Accenture Interactive, motiva così l’adesione al Digital Experience Festival: “I nuovi modelli di consumo, caratterizzati da un’elevata multimedialità e contemporaneità d’uso dei mezzi, dimostrano quanto il digitale sia ormai parte integrante della vita quotidiana di ognuno. In questo contesto è la tecnologia ad assumere un ruolo chiave per abilitare le relazioni anche tra consumatori e aziende, che solo attraverso strategie di marketing digitale di medio/lungo termine potranno rispondere efficacemente alle nuove esigenze di dialogo espresse dal mercato”.

Il Festival è organizzato dall’associazione culturale Luoghi di relazione, che nasce con l'obiettivo di sviluppare la cultura della Relazione, prevalentemente in ambito professionale, che possa avvenire in contesti e ambienti fisici così come virtuali, anche tramite il supporto delle tecnologie digitali. Nel Segno dell'8, incaricato della realizzazione del Festival, è un aggregatore di competenzenell’ambito della comunicazione e del marketing. Main Contents Partner dell'evento è IED – Istituto Europeo di Design, network internazionale di formazione e ricerca nelle aree del design, della moda, della comunicazione visiva. “Oggi si progetta e si produce nel sistema della multimedialità. Ma la multimedialità va intesa sempre in due prospettive: lo sviluppo impetuoso e costante delle tecnologie digitali e contemporaneamente la coesistenza di media diversi che richiedono competenze, creatività e contenuti differenti” commenta Rossella Bertolazzi – Direttore IED Visual Communication.

“Abbiamo voluto fortemente essere presenti a questo importante appuntamento per poter portare all’esperienza degli addetti ai lavori e al mondo del lavoro anche un aspetto altrettanto fondamentale per la crescita del settore, la formazione. Le nuove generazioni nascono e crescono con un background culturale tecnologicamente avanzato dal quale possono partire per sviluppare progetti e prodotti con un potenziale creativo e innovativo molto alto. Compito nostro è sostenerli e fornire loro gli strumenti e linguaggi adeguati, in rapporto al contesto nel quale si troveranno ad operare”.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati