Carrello 0
NORMATIVA

Sanatoria catastale, attivate nuove procedure telematiche

di Paola Mammarella
Commenti 11537

Approvato dalle Entrate un provvedimento per la modifica dei modelli 69 e CDC

Vedi Aggiornamento del 27/08/2013
Commenti 11537
15/03/2011 – Sono attive le procedure telematiche per la comunicazione dei dati catastali nei contratti di locazione di beni immobili. Lo ha chiarito il Direttore dell’Agenzia delle Entrate, che con il Provvedimento del 4 marzo 2011 ha anche approvato alcune modifiche ai modelli 69 e CDC.
 
Gli aggiornamenti ai modelli 69 e CDC, utilizzati il primo per la registrazione dei contratti di affitto, il secondo in caso di cessazione, risoluzione o proroga degli stessi, si pongono sulla scia dei precedenti provvedimenti, che hanno via via chiarito le modalità con cui applicare la sanatoria catastale, introdotta dalla manovra estiva.
 
Dal momento che, come conseguenza della manovra estiva, l’indicazione dei dati catastali è diventata indispensabile per la validità dei contratti di locazione, i modelli si sono dovuti aggiornare per consentire il monitoraggio e il coordinamento dei diversi sistemi catastali, come quello tavolare, in vigore nelle Regioni a Statuto speciale. In mancanza dei dati catastali, infatti, le precedenti normative hanno stabilito una sanzione oscillante tra il 120% e il 240% dell’imposta di registro.
 
Prima dell’entrata a regime del nuovo sistema, basato sui modelli rinnovati, è previsto un periodo transitorio di 60 giorni.
 
Il provvedimento diramato dal Fisco contiene una serie di indicazioni pratiche per la compilazione dei documenti. Ad esempio, sarà necessario indicare se il contratto è scritto o verbale, o ancora se il pagamento si riferisce a tutto l’importo o alla prima annualità. Per accertare l’identità degli utenti e verificare l’integrità dei dati, ai dati sarà inoltre assegnato un codice di autenticazione.
 
Evoluzione delle locazioni e applicazione della sanatoria catastale
Ricordiamo che la fase attuativa della sanatoria catastale, che dal primo luglio 2010 ha reso indispensabili i dati catastali per la validità dei contratti di locazione e compravendita, ha visto più volte l’intervento chiarificatore dell’Agenzia delle Entrate. Il provvedimento del 25 giugno 2010, oltre ad apportare delle modifiche al modello 69 ha introdotto il modello CDC. Ulteriori aggiornamenti sono arrivati con il provvedimento del 23 luglio 2010.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa