Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Umbria contraria alla soglia triplicata per la trattativa privata

di Paola Mammarella
Commenti 2724

Assessorato all’edilizia pubblica: probabili effetti dirompenti per il mercato delle costruzioni

Vedi Aggiornamento del 14/06/2011
Commenti 2724
13/04/2011 – La soglia triplicata per la trattativa privata, introdotta nel ddl per lo statuto delle imprese, fa temere gli addetti ai lavori in Umbria. Lo ha reso noto l’Assessorato regionaleall’edilizia pubblica, che prospetta conseguenze dirompenti per il mercato delle costruzioni.
 
Il ddl, passato la settimana scorsa alla Camera, eleva infatti da 500 mila a un milione e 500 mila euro la soglia che consente l’uso della trattativa privata senza la pubblicazione del bando negli appalti pubblici.
 
La Giunta Regionale, al momento alle prese con l’approvazione della Legge Regionale 3/2011 in materia di appalti pubblici, da una parte prevede la semplificazione delle procedure, garantendo però i contrappesi normativi utili a salvaguardare la neutralità della pubblica amministrazione, la trasparenza delle procedure e la tutela dell’interesse collettivo su quello privato.
 
L’Assessorato si è quindi attivato per una serie di colloqui con i parlamentari umbri. Timori confermati dalle analisi del Cresme, secondo il quale, rispetto al 2010, verrebbe sottratto al mercato circa il 76% dei bandi di gara e il 16 per cento in termini di importo. In termine di valore equivarrebbe a sottrarre al mercato circa 5,1 miliardi di lavori pubblici su un totale di 32,9 miliardi d’investimenti pubblici.
 
Per l’Assessorato, l’approccio corretto consisterebbe invece nella semplificazione delle stazioni appaltanti, che potrebbero essere ridotte a un unico soggetto pubblico, così come previsto dal piano straordinario contro le mafie.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa