Carrello 0
AZIENDE

‘ECO/nomia del rifiuto [opportunità per il territorio]’

Un convegno dall’Associazione ‘Studi Ambientali’ oggi a Pescara

19/05/2011 - Una gestione attenta del ciclo integrato dei rifiuti con sistemi di raccolta differenziata avanzati, un quadro normativo delineato, le potenzialità dell’industria del recupero e delle produzioni eco-compatibili, le professionalità adeguatamente formate fanno bene all’economia ed al territorio, fanno risparmiare materie prime nei processi produttivi, contribuiscono a limitare emissioni e sviluppano iniziative imprenditoriali creando occupazione.
 
“ECO/nomia del rifiuto [opportunità per il territorio]” è il tema della tavola rotonda che si svolgerà questo pomeriggio presso l’Università di Pescara.

L’iniziativa promossa dall’Ass. “Studi Ambientali” e la Facoltà di Economia dell’Università “G. D’Annunzio” di Pescara, in collaborazione con il Consorzio CRAISI, la società Ambiente Spa, ConfServizi Abruzzo e Federambiente, rappresenterà l’evento pubblico a margine  del  corso per “Tecnico Ambientale per la gestione dei rifiuti” avviato nel mese di marzo e che si concluderà, con la prova finale dei partecipanti, il 21 maggio.
 
Le opportunità economiche, occupazionali ed ambientali che l’attività di recupero dei rifiuti può offrire sono numerose ed è possibile coglierle in ogni regione con il coinvolgimento dei soggetti interessati (Enti competenti, cittadini, università ed imprese).
 
All’incontro parteciperanno per discutere sulle opportunità l’Assessore regionale all’Ambiente Mauro Di Dalmazio, il Presidente  della provincia di Pescara Guerino Testa oltre ai Sindaci e rappresentanti si associazioni imprenditoriali, professionali, sindacali e consumatori.
 
Pescara - Università “G. D’Annunzio” - Facoltà di Economia - Aula “Federico Caffè” - giovedì 19 maggio 2011, ore 15.30
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati