Carrello 0
Al via "verso Ruralcity"
CONCORSI

Al via "verso Ruralcity"

di Daniela Colonna

Un progetto per una nuova alleanza tra città e campagna

24/05/2011 - La Provincia di Bologna ha istituito Urbania, contenitore culturale per progettare e pensare la città ed il territorio.
 
Lo scorso 7 maggio si è conclusa la sesta edizione di Urbania nella quale, attraverso convegni e workshop internazionali, si è approfondito il tema di una nuova alleanza tra città e campagna.
 
In quest’ambito l’Ordine degli Architetti Pianificatori Paesaggisti e Conservatori di Bologna ha lanciato un concorso di idee dal titolo "verso Ruralcity" finalizzato ad approfondire ed investigare le problematiche connesse alla dispersione insediativa e al consumo di territorio agricolo, che sono causa di una compromissione dei paesaggi periurbani, ed effetti dello sviluppo della città occidentale contemporanea.

Ci si interroga preoccupati circa il futuro del territorio e delle città, auspicando come azione necessaria ed urgente l’interruzione del consumo di nuovo suolo agricolo, arginando quindi lo sviluppo urbano a favore di pratiche di riqualificazione degli insediamenti esistenti.

Il concorso mira a promuovere idee e suggestioni sui nuovi rapporti tra città e campagna e  ha lo scopo di raccogliere e mettere a confronto progetti, per ragionare su diversi approcci alle tematiche individuate.

La strada che sembra necessaria a molti, e che negli ultimi tempi sembra permeare anche un certo dibattito disciplinare, implica lavorare in due direzioni.

Da un lato trovare la giusta misura per una ragionevole politica di densificazione urbana, in particolare delle aree periurbane, delle periferie a bassa e bassissima densità.

Dall’atro lato è necessario sperimentare progetti per ri-valorizzare le aree agricole e rurali periurbane; progetti che sappiano attribuire nuovi valori etici, economici e sociali a questi territori.

Bisogna, in altre parole, riuscire a dimostrare come gli spazi agricoli prossimi alle nostre città possano essere attivi e vivibili.

Per raggiungere questi obiettivi è necessario offrire un’alternativa valida dentro la città compatta, che sappia generare condizioni di abitabilità, di comfort e di costo collettivo migliori di quelle offerte dalla città diffusa, tramite una politica di densificazione governata e selettiva, riferita solo ad alcuni punti sensibili delle città.

Il concorso invita a presentare proposte, che possono essere liberamente articolate attraverso il ricorso a disegni, fotografie, collage, visualizzazioni grafiche, promuovendo nuove idee di integrazione tra città e campagna, specificando una possibile visione verso Ruralcity.

La partecipazione al concorso è aperta ai laureati in architettura, design, ingegneria.

Termine ultimo per la registrazione e l'invio degli elaborati è fissato per il 15 luglio 2011.

Il Concorso si concluderà con una graduatoria di merito e con la attribuzione di tre premi:
 − al 1° classificato 2mila euro;
− al 2° classificato mille e 500 euro;
− al 3° classificato mille euro.
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui