Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti, Veneto per la tutela delle imprese edili locali

di Paola Mammarella

Via libera dalla prima commissione a un regolamento che introduce nuovi criteri di selezione

Vedi Aggiornamento del 03/06/2011
26/05/2011 – Il Veneto torna a intraprendere azioni per la tutela delle imprese edili locali. La prima commissione del Consiglio Regionale ha dato il via libera a un nuovo regolamento sugli appalti.
 
Se venisse convalidata definitivamente, la norma introdurrebbe nuovi criteri e linee guida per la selezione delle imprese nell’aggiudicazione degli appalti con procedura ristretta, procedura negoziata con bando di gara e dialogo competitivo.
 
Secondo Piergiorgio Cortelazzo, vicecapogruppo del Pdl in Consiglio regionale, il via libera è un segnale importante, anche se prelude a una “partita difficile”. A suo avviso la norma non vuole introdurre una logica protezionista, ma mira solo a salvaguardare le imprese locali, che stanno attraversando un momento di difficoltà.
 
La proposta di regolamento si basa infatti sui lavori di interesse locale, appaltati da Regione, Province o Comuni del Veneto.
 
Vengono introdotti criteri innovativi per la selezione, come la specifica esperienza operativa o l'idoneità organizzativa dimensionale, che prende in considerazione il numero di dipendenti dell'impresa o il raggruppamento di imprese iscritti nelle sedi Inps della Regione all'atto della presentazione della richiesta di invito. Questo significa che, più dipendenti dell'impresa sono iscritti all'istituto di previdenza veneziano, più punti saranno attribuiti a quella realtà
 
Tra gli altri criteri di selezione, spiega il capogruppo del Pdl Dario Bond, è rapporto tra il costo del personale dipendente dell'impresa e il volume d'affari realizzato nel quinquennio precedente alla selezione. Verrebbe così garantita la solidità delle aziende che operano sul territorio.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati