Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Sismabonus 110%, come funziona la detrazione 90% dell’assicurazione
RISTRUTTURAZIONE Sismabonus 110%, come funziona la detrazione 90% dell’assicurazione
LAVORI PUBBLICI

Il Cig semplificato aumenta gli scambi con le Stazioni Appaltanti

di Paola Mammarella

Passano a 27 mila le SA che attivano un canale informativo con l’Autorità di Vigilanza

Vedi Aggiornamento del 16/06/2011
Commenti 5586
12/05/2011 – Le norme sulla tracciabilità dei pagamenti e le semplificazioni nel rilascio del Cig, Codice identificativo di gara, stanno avendo ripercussioni positive sulla trasparenza nel settore appalti. Lo ha affermato Giuseppe Brienza, presidente dell’Autorità di Vigilanza sui contratti pubblici.
 
In cinque mesi le Stazioni Appaltanti che hanno attivato un canale informativo con l’Autorità sono passate da 17mila a 27mila. In questo periodo sono stati censiti circa un milione e 700 mila contratti per un valore di 185 miliardi di euro.
 
Fino a novembre del 2010 si registravano invece scarse informazioni sulla micro contrattualistica. L’Authority veniva a conoscenza degli appalti di lavori di importo inferiore a 40 mila euro e di quelli per servizi e forniture inferiori ai 20 mila euro solo per le procedure di scelta del contraente sottoposte a vigilanza.
 
Da quando è entrata in vigore la norma che ha introdotto l’obbligo di richiesta del Codice Identificativo Gara –Cig – per la tracciabilità dei flussi finanziari, l’Autorità di Vigilanza è venuta a conoscenza di un gran numero di Stazioni appaltanti che, pur affidando contratti pubblici con una certa regolarità, non comunicavano con l’Authority.
 
Bisogna precisare che il numero elevato di richieste risente della retroattività della norma, che impone di richiedere il Cig per tutti i contratti stipulati prima del 7 settembre 2010 e non esauriti.
 
Per evitare ritardi nell’iter delle domande, l’Autorità di Vigilanza ha quindi attivato due canali di semplificazione, riducendo il numero di informazioni cha la Stazione appaltante deve fornire per ottenere il Cig.
 
Il primo canale consente di ottenere via web, dietro inserimento di un numero ridotto di informazione, un Cig immediatamente utilizzabile. Il secondo consente di ottenere un carnet di 50 Cig con validità di 90 giorni dall’emissione. I Cig inseriti nel carnet possono essere utilizzati immediatamente dalla stazione appaltante, salvo l’obbligo di rendicontazione assolto con la comunicazione dei dati richiesti per la caratterizzazione del contratto ai fini della tracciabilità.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui