Carrello 0
NORMATIVA

Sanatoria Catastale: intesa tra AdT, Conaf e periti agrari

di Paola Mammarella
Commenti 10549

Collaborazione a titolo gratuito per i sopralluoghi e la determinazione della rendita presunta

Vedi Aggiornamento del 01/03/2012
Commenti 10549
11/05/2011 - Per la regolarizzazione degli immobili “fantasma” entrano in gioco dottori agronomi e dottori forestali, ma anche periti agrari e periti agrari laureati, che hanno siglato dei protocolli di intesa con l’Agenzia del Territorio.
 
L’accordo con gli agronomi, stipulato venerdì, prevede la collaborazione a titolo gratuito dei professionisti, che effettueranno sopralluoghi analoghi a quelli dei dipendenti  dell’Agenzia del Territorio e compileranno una scheda tecnica con una serie di elementi utili a determinare la rendita presunta.
 
Ha espresso soddisfazione e fiducia il direttore dell’Agenzia del Territorio Gabriella Alemanno, secondo la quale i professionisti sapranno dare il loro contributo alla realizzazione di un duplice obiettivo. Da una parte l’azione di contrasto al fenomeno dell’evasione ed elusione fiscale, dall’altra il recupero di gettito fiscale nel settore immobiliare.
 
Positivo anche Andrea Sisti, presidente dell’ordine Nazionale dei Dottori Agronomi e dei Dottori Forestali, che operano prevalentemente sul territorio rurale, occupandosi di gestione e pianificazione territoriale.. Secondo Sisti, oltre che dal punto di vista fiscale, la collaborazione avrà effetti positivi per la promozione di politiche di sviluppo e opportunità di lavoro.
 
L’intesa segue l’accordo con periti agrari e periti agrari laureati di mercoledì scorso, concluso con le stesse modalità, cioè collaborazione dei tecnici a titolo gratuito per rilievi e attribuzione della rendita presunta.
 
Secondo il direttore Alemanno l’unione di queste forze accelererà le operazioni di accertamento per il recupero di gettito nel settore immobiliare.
 
La collaborazione dell’Agenzia del Territorio con altri ordini ed enti è iniziata a metà aprile con l’accordo con il Consiglio nazionale dei geometri (Leggi Tutto), che a fronte della mole di lavoro per l’emersione degli immobili sconosciuti al Catasto, del numero di pratiche e dell’intasamento degli uffici, ha chiesto una proroga del termine per le dichiarazioni spontanee (Leggi Tutto).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
enrico

assodato che la manovra e mirata ai fabbricati fantasma, ma tutti gli appartamenti che hanno soltanto subito variazioni (senza d.i.a.) cosa succede???? visto che il catasto non sa realmente quando sono ultimati i lavori

thumb profile
luisella

E' SEMPRE LA SOLITA IACUVELLA. (PER I RESIDENTI FUORI CAMPANIA) TRADUZIONE : E' SEMPRE IL SOLITO SCHIFO.....


x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Leggi i risultati