Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, al via il primo Summit online della Filiera delle Costruzioni
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, al via il primo Summit online della Filiera delle Costruzioni
RISPARMIO ENERGETICO

Conto Energia: dal GSE i criteri di priorità per i grandi impianti

di Rossella Calabrese

Date di entrata in esercizio e del titolo autorizzativo, potenza dell’impianto fotovoltaico

Vedi Aggiornamento del 29/09/2011
Commenti 6358
27/06/2011 - Arrivano dal Gestore dei Servizi Energetici (GSE) chiarimenti in merito alle modalità di formazione della graduatoria dei grandi impianti fotovoltaici iscritti al registro istituito dal quarto Conto Energia(DM 5 maggio 2011). Tali chiarimenti sono stati sollecitati dagli operatori.
 
Il GSE precisa che la graduatoria rispetterà il seguente ordine:
 
a) impianti entrati in esercizio alla data di presentazione della richiesta di iscrizione, ordinati secondo la data di entrata in esercizio;
b) impianti per i quali sono terminati i lavori di realizzazione alla data di presentazione della richiesta di iscrizione, ordinati secondo la data di fine lavori;
c) impianti in fase di sviluppo o a progetto, provvisti di idoneo titolo autorizzativo e di richiesta di connessione alla rete accettata dal Gestore di Rete competente.
 
In caso di parità di data di entrata in esercizio - spiega il GSE - per gli impianti di cui al punto a), oppure in caso di parità di data di fine lavori per gli impianti di cui al punto b), oppure per gli impianti di cui al punto c), il GSE applicherà in ordine gerarchico i seguenti ulteriori criteri di priorità:
 
1) precedenza della data del pertinente titolo autorizzativo;
2) a parità di data del pertinente titolo autorizzativo, minore potenza dell’impianto;
3) a parità di data del pertinente titolo autorizzativo e anche di potenza dell’impianto, precedenza della data della richiesta di iscrizione al registro.
 
Ricordiamo che le Regole tecniche per l’iscrizione dei grandi impianti fotovoltaici al registro istituito dal quarto Conto Energia sono state pubblicate dal GSE a metà maggio (leggi tutto).
 
Qualche settimana fa il Ministro dello Sviluppo Economico Paolo Romani, rispondendo ad un’interrogazione alla Camera, aveva chiarito che, per accedere alle tariffe incentivanti del quarto Conto Energia, i grandi impianti, nel 2011 e 2012, devono essere iscritti al registro del GSE in posizione utile e inviare al GSE la certificazione di fine lavori entro termini prefissati (leggi tutto).

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
BETA

Hai ragione. Tra l'altro era una delle proposte delle regioni ed un'indicazione del decreto 28 del 3 marzo 2011. Hanno pure scritto nel decreto "sentita la conferenza unificata ..." come se le cose scritte fossero approvate dalle regioni. In realtà la conferenza unificata (cioè le regioni) è stata solo sentita e delle modifiche richieste non ne hanno tenuto per niente conto.

thumb profile
ridateci il terzo conto energia

TOGLIETE IL REGISTRO SOTTO IL MW, RIDATE GLI INCENTIVI AGLI ITALIANI, FIN'ORA AVETE INGRASSATO SOLO GLI STRANIERI E CHIUSO I RUBINETTI. E COI SOLDI NOSTRI, NON AVETE MAI ATTUATO LA DIA FINO AL MW, L'UNICA TIPOLOGIA DI IMPIANTI ALLA PORTATA DEI CITTADINI L'AVETE AZZERATA DOPO CHE AVETE INGRASSATO I FONDI STRANIERI. SOLO CON L'ENERGIA, COI SOLDI NOSTRI, SENZA METTERE TASSE, INVESTENDO FINO AD 1 MW, SI PUO' SPERARE IN UNA RIPRESA, AGGANCIANDO A QUESTO SETTORE, ALTRI CHE STANNO ALLA FRUTTA (EDILIZIA, RICERCA, ARTIGIANATO).