Carrello 0
ARCHITETTURA

Compasso d'Oro ADI 2011: i vincitori

di Rossella Calabrese
Commenti 10871

Premio alla carriera per Boeri, Campi, De Silva, Gandini, Iliprandi, Mari e Stoppini

Vedi Aggiornamento del 09/10/2012
Commenti 10871
13/07/2011 – Si è concluso ieri 12 luglio, presso il MACRO di Roma, nella sede del Testaccio, la Pelanda, l’edizione 2011 del COMPASSO D’ORO ADI. Consegnati a designer e aziende 19 premi e 77 menzioni d'onore. Compasso d’Oro alla carriera i designer Cini Boeri, Antonia Campi, Walter De Silva, Piera Gandini, Giorgio Iliprandi, Enzo Mari e Giotto Stoppino. Compasso d’Oro alla carriera internazionale a François Burkhardt, Toshiyuki Kita e Ingo Maurer.
 
Istituito nel 1954, il prestigioso Premio Compasso d'Oro ADI è il più antico premio internazionale di design. Nato da un'idea di Gio Ponti fu per anni organizzato dai grandi magazzini la Rinascente, allo scopo di mettere in evidenza il valore e la qualità dei prodotti del design italiano allora ai suoi albori.

Successivamente esso fu donato all’ADI che dal 1964 ne cura l’organizzazione, vigilando sulla sua imparzialità e sulla sua integrità. I quasi trecento progetti premiati in oltre cinquant’anni di vita del premio, insieme ai quasi duemila selezionati con la Menzione d’Onore, sono raccolti e custoditi nella Collezione Storica del Premio Compasso d'Oro ADI la cui gestione è stata affidata alla Fondazione ADI, costituita all’uopo dall’ADI nel 2001.

Il premio Compasso d'Oro viene assegnato sulla base di una preselezione effettuata dall'Osservatorio permanente del Design dell’ADI, costituito da una una commissione di esperti, designer, critici, storici, giornalisti specializzati, soci dell'ADI o esterni a essa, impegnati tutti con continuità nel raccogliere, anno dopo anno, informazioni e nel valutare e selezionare i migliori prodotti i quali vengono poi pubblicati negli annuari ADI Design Index.
 
Riportiamo di seguito i nomi dei vincitori per categoria:
 
Domo - XIX Biennale dell'Artigianato sardo.
Progetto: Italo Antico, Alessandro Artizzu, Lee Babel, Berselli Cassina Associati, Andrea Bruno, Vittorio Bruno, Maria Calderara, Annalisa Cocco, Antonello Cuccu, Adriana Delogu, Lia Di Gregorio, Angelo Figus, Giuseppe Flore, Antonio Fogarizzu, Valentina Follo, Giulio Iacchetti, Nilla Idili, James Irvine, Setsu & Shinobu Ito, Ugo La Pietra, Marta Laudani E Marco Romanelli, Paolo Marras, Tomoko Mizu, Roberta Morittu, Palomba Serafini Associati, Eugenia Pinna, Gianfranco Pintus, Pierluigi Piu, Florence Quellien, Salvatore+Marie, Alessio Tasca, Paolo Ulian, Nanda Vigo. Committente: Ilisso Edizioni.
 
DRM Design Research Maps. Ricerca scientifica.
Progetto: Stefano Maffei, Paola Bertola, Massimo Bianchini, Beatrice Villari (Dipartimento Indaco, Politecnico Di Milano). Committente: Rete Sdi Sistema Design Italia, CPD Conferenza dei Presidi delle facoltà di Design, CDD Coordinamento nazionale dei Dottorati in Design.
 
Elica. Lampada da tavolo a LED.
Progetto: BRIAN SIRONI. Prod.: MARTINELLI LUCE.
 
Fiat 500. Vettura.
Progetto: FIAT GROUP AUTOMOBILES DESIGN. Prod.: FIAT GROUP AUTOMOBILES.
 
Frida. Sedia in legno.
Progetto: ODOARDO FIORAVANTI. Prod.: PEDRALI.
 
Hope. Lampada a sospensione.
Progetto: FRANCISCO GOMEZ PAZ, PAOLO RIZZATTO. Prod.: LUCEPLAN.
 
Lab 03. Lavabo d'arredo.
Progetto: LUDOVICA + ROBERTO PALOMBA. Prod.: KOS.
 
Multiverso.Icograda Design Week Torino 2008. Progetto di identità e comunicazione dell'evento.
Progetto: ZUP ASSOCIATI (MARCO FAGIOLI, ANDREA MEDRI, LUCIA ROSCINI). Committente: AIAP, Associazione italiana progettazione per la comunicazione visiva, e ICOGRADA, International Council of Graphic Design Associations.
 
Myto. Sedia a sbalzo.
Progetto: KONSTANTIN GRCIC. Prod.: PLANK COLLEZIONI.
 
Napoli Teatro Festival Italia. Identità visiva del festival teatrale internazionale.
Progetto: TASSINARI/VETTA – LEONARDO SONNOLI e PAOLO TASSINARI. Committente: FONDAZIONE CAMPANIA DEI FESTIVAL.
 
Nuur. Sistema di tavoli.
Progetto: SIMON PENGELLY. Prod.: ARPER.
 
Pasta Pot. Pentola per la cottura della pasta.
Progetto: PATRICK JOUIN per ALAIN DUCASSE. Prod.: ALESSI.
 
Rossa. Immagine e comunicazione del Lavoro 1848-2006. Mostra multimediale interattiva.
Progetto: N!03 con STEFANO VELLANO, LUIGI MARTINI, curatela. Committente: COMITATO NAZIONALE PER LE CELEBRAZIONI DEL CENTENARIO CGIL.
 
Smith. Contenitore multifunzionale trasportabile.
Progetto: JONATHAN OLIVARES. Prod.: DANESE.
 
Steelwood Chair. Seduta.
Progetto: RONAN&ERWAN BOUROULLEC. Prod.: MAGIS.
 
Sunset. Casa mobile.
Progetto: HANGAR DESIGN GROUP. Prod.: MOVIT – PIRCHER OBERLAND.
 
Teak Table. Tavolo pieghevole
Progetto: ALBERTO MEDA. Prod.: ALIAS.
 
Tonale. Servizio da tavola.
Progetto: DAVID CHIPPERFIELD. Prod.: ALESSI.
 
Yale. Sistema di divani e poltrone.
Progetto: JEAN-MARIE MASSAUD. Prod.: MDF ITALIA.
 
Premi Compasso d’Oro alla carriera:
 
Cini Boeri
Antonia Campi
Walter De Silva
Piera Gandini
Giancarlo Iliprandi
Enzo Mari
Giotto Stoppino
Politecnico di Milano
Unifor
 
Premi Compasso d’Oro alla carriera internazionale:
 
François Burkhardt
Toshiyuki Kita
Ingo Maurer
 
Premio speciale Compasso d’Oro per il design dei servizi:
Slow Food
 
 
Premi Targa giovani:
 
La Costituzionesi Anima. Video sulla Costituzione italiana –Università degli Studi della Repubblica di San Marino e Università IUAV di Venezia.
 
Mille e una vela per l’università. Concorso di progettazione nautica e regata tra università –
Polo universitario della Spezia, Università di Messina, Università di Padova, Università di Palermo, Università di Roma Tre, Università di Trieste, Università di Roma La Sapienza, Politecnico di Milano.
 
Tam. Sistema portatile per la pastorizzazione dell'acqua e il riscaldamento del cibo in situazioni di emergenza – Università IUAV di Venezia, Corso di laurea magistrale in Design - ind. Disegno industriale del prodotto.
 
77 menzioni d’onore vengono inoltre assegnate ad altrettanti prodotti di ogni settore: dalla nautica all’arredamento, dal design dei servizi all’exhibition design, dal design per la persona alla grafica. Ai progetti della sezione Targa giovani vanno inoltre 4 menzioni speciali e 6 attestati.
 
Gli oggetti premiati sono esposti fino al 25 settembre alla Pelanda, insieme con tutti i prodotti pubblicati nel triennio 2008-2010 sull’annuario ADI Design Index, preselezione del premio, per un totale di circa 400 nuovi prodotti di design. Ancora fino al 25 settembre prosegue al Palazzo delle Esposizioni la Mostra storica del Compasso d’Oro “Unicità d'Italia. Made in Italy e identità nazionale”, con 300 oggetti premiati dal 1954 a oggi nelle varie edizioni del premio.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa