Carrello 0
AZIENDE

AGB, on line il nuovo sito istituzionale

12/07/2011 - AGB pubblica il nuovo sito istituzionale www.agb.it con l’obiettivo di rinnovare l’immagine dell’azienda nel web, coerentemente con i valori del brand AGB che lo caratterizzano. L’azienda si è, inoltre, proposta di razionalizzare e semplificare i contenuti ad oggi contenuti nel sito in modo da rendere il sito più piacevole da navigare e più userfriendly nella ricerca delle informazioni.
 
“Abbiamo cercato di creare un sito che rispecchiasse l’immagine ed il carattere dell’Azienda. In questo senso abbiamo puntato fortemente sui prodotti. L’AGB è infatti un’Azienda orientata al prodotto, un’azienda concreta!” spiega Marco Zen, Responsabile della Comunicazione AGB.
 
Un sito dal design lineare, pulito, essenziale, elegante:
Colore istituzionale nero che da sempre caratterizza l’immagine coordinata istituzionale dell’AGB.
Immagini emozionali e di prodotto che privilegiano il dettaglio, le forme del prodotto, piuttosto che la mera funzionalità.
Immagine coordinata che si integra e da continuità alle immagini che nel corso degli ultimi anni hanno accompagnato il lancio e la promozione dei nostri prodotti.
 
Per ordinare e strutturare le informazioni all’interno del sito, per dare la giusta visibilità alle notizie, abbiamo considerato cosa vogliono e cosa cercano i nostri utenti del sito analizzando le statistiche di navigazione del precedente sito.
 
Il posizionamento del nuovo www.agb.it  è stato particolarmente curato. Grazie ad un’analisi semantica (SEO) dei testi contenuti, specie nella sezione Prodotti, il nostro posizionamento nei motori di ricerca sarà ancor migliore di quanto non sia stato fin’ora.
Per il momento il sito sarà pubblicato in lingua Italiana, Inglese, Spagnola, Russa. In futuro abbiamo previsto di aggiungere nuove lingue.


AGB - Alban Giacomo su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati