Carrello 0
AZIENDE

Alsistem, innovazione e sostenibilità in una tavola rotonda in Sicilia

11/07/2011 - Il 15 luglio, ore 18,30 a Mondello, Palermo, ALsistem sarà ospite della tavola rotonda Sicilia e dintorni: ecoinnovazione & design organizzata da ADI Sicilia su innovazione, sostenibilità ambientale e design.
 
La tavola rotonda sarà curata da Agnese Giglia in collaborazione con Libera Palermo e LiberAmbiente e il patrocinio dell’ADI sicilia.
 
L’eco-design non è più un fenomeno di nicchia, ma una realtà affermata e consolidata. Il rispetto per l’ambiente, negli ultimi anni, si conferma come un valore imprescindibile per i giovani designer e per tante aziende del nostro territorio e anche italiane.
 
La tavola rotonda Sicilia e dintorni: ecoinnovazione & design ha l’obiettivo sia di presentare, con la partecipazione di designer siciliani, storici e giornalisti di settore, enti di ricerca e imprese non solo siciliane, le strategie e i processi di eco-innovazione, per approfondire il rapporto design e dimensione locale, sia di individuare nuove opportunità commerciali e proporre soluzioni sostenibili.
 
All’incontro interverranno:
Marcello Calandrino vice presidente ALsistem, Ino Piazza designer; Vincent Spaccapeli communication designer del Gruppo ALsistem, consorzio formato da dieci aziende provenienti da tutta Italia di cui una siciliana che presenterà, attraverso alcuni prodotti (Planet Neo 62 e la cremonese progettata dall’architetto siciliano Ino Piazza) la loro nuova filosofia, di ecosostenibile e riciclo, definita “neociclabile” per porre l’accento di nuova materia ai materiali riciclati;   Fabio Montagnino direttore dell’incubatore d’imprese Arca che presenterà tre start up dell’incubatore legati all’eco innovazione e al design: il gruppo Snap con il progetto metro quadro (arredi modulari in multistrato lavorato a taglio water jet), Maribelle ( imbarcazione a vela, caratterizzata da tubolari pneumatici che la rendono un ibrido tra una barca a vela e un gommone) progetto dell’Yam s.r.l. e la Biosurvey con il progetto di riforestazione dei fondali marini danneggiati, realizzato in Mater-Bi.
Vincenzo Castellana, presidente dell’ADI Sicilia. L'ADI (Associazione per il Disegno Industriale) riunisce dal 1956 progettisti, imprese, ricercatori, insegnanti, critici, giornalisti intorno ai temi del design: progetto, consumo, riciclo, formazione. E' protagonista dello sviluppo del disegno industriale come fenomeno culturale ed economico.
Coordinerà l’incontro Giorgio Tartaro, autore e giornalista di diverse riviste e programmi televisivi dedicate al design e Gianni Di Matteo, architetto|dottore di ricerca in design .
 
L’incontro, ospitato all'interno del progetto "Mondello Sostenibile" curato dall'associazione LiberaAmbiente, focal point del progetto "vetrine in design per Libera", presso la Bottega dei Sapori e dei Saperi della Legalità, patrocinato dall’ADI Sicilia, è nato dalla collaborazione tra l’architetto Agnese Giglia e l’associazione Libera Palermo e rappresenta un importante momento di scambio culturale e di sensibilizzazione per un possibile sviluppo locale attraverso la progettazione consapevole di prodotti di design sostenibile.
 
Interverranno
Vincenzo Castellana, presidente ADI Sicilia
Giorgio Tartaro autore e giornalista di programmi televisivi di design.
Gianni Di Matteo,  architetto|dottore di ricerca in design
Marcello  Calandrino, vicepresidente ALsistem
Vincent Spaccapeli, giornalista e pubblicitario
Fabio Montagnino, direttore dell’incubatore d’imprese Arca.
Ino Piazza, designer
Snap, designer
Antonio Scannavino, Biosurvey
Francesco Belvisi, Yam s.r.l.
 
Saranno presenti
Cinzia Ferrara, vicepresidente AIAP
Marinella Ferrara, segretario tesoriere Adi Sicilia
Sandro Giacomarra, consigliere Adi Sicilia
 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Partecipa