Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Equo compenso, professionisti molto critici sul ddl Meloni
PROFESSIONE Equo compenso, professionisti molto critici sul ddl Meloni
AZIENDE

Grandi progetti per Betafence Security Projects

Betafence Security Projects presenta gli interventi più importanti seguiti da gennaio 2011 ad oggi ed anticipa i prossimi interventi

Commenti 2950
26/07/2011 - Stadi, autostrade, siti fotovoltaici, parchi: questi sono solo alcuni degli ambiti d’intervento in cui ha operato quest’anno Betafence Security Projects - la nuova società di contracting Betafence specializzata nellagestione di grandi progetti infrastrutturali e di progetti complessi che prevedono automazione, controllo accessi e rivelatori.
 
Da poco più di un anno attiva, Betafence Security Projects può dirsi soddisfatta dei lavori seguiti da gennaio 2011 ad oggi e pronta a scendere in campo in interventi futuri ancor più prestigiosi: a partire dal nuovo stadio della Juventus per cui la società fornirà molteplici tipologie di recinzioni per l’accesso sicuro all’impianto, fino alla messa in sicurezza di stazioni ferroviarie, nuovi siti fotovoltaici, stadi e parchi.
 
In sintesi gli interventi maggiori realizzati in questo periodo sono stati:
 
Strada statale 675 “Umbro-Laziale
L’opera che si inserisce nel progetto di completamento della direttrice Civitavecchia-Orte-Terni-Rieti, segmento nodale nella rete autostradale nazionale ha previsto l’installazione di 13.200 m di recinzione protettiva Betafence ai lati del nuovo tratto a quattro corsie “Vetralla-Cinelli” della strada statale 675 “Umbro Laziale”. Nello specifico è stata progettata una recinzione a maglia differenziata (di dimensioni maggiori sopra ed inferiori sotto; nella parte inferiore, la dimensione minore impedisce l’accesso di animali nella sede stradale) in zinco alluminio in grado di garantire il livello di  protezione necessaria. Questo intervento è stato realizzato in meno di due mesi, nonostante le condizioni climatiche avverse e la tempistica ristretta da rispettare.
 
Sito fotovoltaico Montalto di Castro
Per impedire l’ingresso non autorizzato e  la violazione dell’integrità delle recinzioni, mediante taglio e sfondamento, proteggendo in modo ottimale i pannelli fotovoltaici dal furto sono stati forniti ed installati i rigidi pannelli Nylofor 3-M Betafence (3 x 2 m; interasse 3 m) fissati su palo rettangolare e 7 cancelli del tipo Robusta, per un perimetro totale pari a 5.300 ml. Per rafforzare il sistema di sicurezza antintrusione sulla recinzione sono poi stati aggiunti 3 ordini di filo spinato. L’aspetto più innovativo dell’intervento è costituito dal sistema di posa che  ha portato ad  un risultato eccellente con tempistiche ridotte,  nonostante l’elevata pendenza del  terreno e le condizioni climatiche che hanno caratterizzato l’installazione.
 
Sito fotovoltaico di Aprilia
Come per tutti questi siti, una delle maggiori problematiche da affrontare è legata al rischio di sottrazioni indebite dei pannelli fotovoltaici contenuti. A questo scopo vengono generalmente adottate delle soluzioni di recinzione perimetrale associate talvolta a sistemi di videosorveglianza. Per l’elevata rigidità garantita, la qualità e la lunga durata nel tempo, il prodotto scelto per l’intervento è Nylofor 3D PRO Betafence installato per un perimetro totale di 1050 ml.A completamento della recinzione è stato posto un resistente cancello Robusta IT. L’opera è stata conclusa in soli 15 giorni lavorativi nonostante le difficoltà dovute al terreno paludoso e fangoso che ha reso difficile e rallentato fortemente la movimentazione dei mezzi.
 
Stadio di Novara
L’intervento  ha riguardato l’adeguamento alla normativa UNI10121 in tema di sicurezza, relativamente al pre-filtraggio. Tale adeguamenti relativo i due ingressi antistanti lo stadio, ha previsto l’installazione di due prodotti estremamente resistenti, durevoli e veloci da posare: nello specifico si è trattato di 22 separatori esterni mobili colore verde RAL 6005 della tipologia Publifor, il sistema di recinzione in moduli, formato da pannelli d’acciaio su basamento in calcestruzzo, maggiormente utilizzato negli stadi italiani ed 1 cancello Nylofor 2DS, colore giallo RAL 1012.
 
Stadio Olimpico /Flaminio di Roma
L’intervento si è svolto in tempi record per rispondere all’urgenza della società committente.  L’esigenza era quella di spostare alcune recinzioni temporanee dallo stadio Olimpico al Flaminio per render sicura l’area del pre-filtraggio  in occasione della finale play off della terza divisione. Oltre alla messa in posa di 30 moduli mobili Publifor noleggiati direttamente da Betafence e due cancelli, in  soli due giorni, 70 Publifor Betafence sono stati installati al Flaminio dopo esser stati spostati dall’Olimpico e successivamente lì riposizionati in altri due giorni.
 
Parco residenziale di Acilia (Roma)
Nato per rispondere all’esigenza di incrementare il livello di sicurezza del parco, l’intervento effettuato in una sola settimana, ha previsto la messa in posa di 320 pannelli ad elevata rigidità della tipologia Nylofor 3D PRO installati con pali Bekafix ed,  a completamento, di un cancello Robusta
 
Molteplici interventi, due aspetti irrinunciabili comuni: la tempistica ottimizzata e l’impiego di recinzioni Betafence, una garanzia di qualità, durata e robustezza.


BETAFENCE ITALIA su Edilportale.com


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui