Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, meno burocrazia per i lavori di efficientamento energetico e antisismici
RISTRUTTURAZIONE Superbonus 110%, meno burocrazia per i lavori di efficientamento energetico e antisismici
AZIENDE

L’originale negozio di ottica in acero americano di Jorge Sousa Santos

Il legno usato per pavimenti e rivestimenti crea un senso di unità

Commenti 6719
Foto: © FG+SG Arquitecturbis Lda. (www.ultimasreportagens.com)
11/07/2011 - L‘architetto portoghese Jorge Sousa Santos ha progettato un negozio di ottica a Beja, in Portogallo. Gli interni del punto vendita sono caratterizzati dall’acero americano (American Hard Maple) usato per i pavimenti e i rivestimenti delle pareti. Sulle pareti sono sistemati una serie di specchietti rotondi girevoli con la duplice funzione di espositori e di sostegno per gli occhiali.
 
Il negozio si sviluppa su tre livelli, per dare al cliente un maggiore senso di privacy.  All’ingresso, il primo livello include l'area espositiva, lo spazio vendita e il laboratorio. Il secondo ospita altri spazi espositivi sull’optometria e gli uffici, mentre il terzo è riservato allo staff.
 
L’obiettivo principale del progetto era creare un senso di unità in tutti gli spazi interni e concepire un modo del tutto nuovo di esporre gli occhiali. A tal fine la parete espositiva del negozio, rivestita in acero americano color crema chiaro, è stata dotata di una molteplicità di specchi rotondi.  Reinterpretazioni dei tradizionali specchi dei barbieri, essi presentano un supporto per occhiali su uno dei lati. “Un tale sistema invita il cliente a interagire in quanto consente di trasformare la base di sostegno degli occhiali in uno specchio mediante una semplice rotazione”, afferma Sousa Santos. Di fatto, questa soluzione risolve uno dei maggiori problemi dei negozi di ottica, ovvero dove posizionare gli specchi e come integrarli nello spazio espositivo principale.
 
Il set di specchi rotondi forma un motivo articolato su due livelli, con un gioco di intersezioni e spazi vuoti che crea un senso di assoluta unità. L’omogeneità deriva inoltre dalla scelta dei materiali e dal modo in cui alcuni dettagli sono rivelati solo dall’illuminazione. Il pavimento in acero diventa un supporto per gli specchi e la superficie laccata dei mobili ricopre l’intero spazio che contiene i modelli esposti, ma anche stampati e scorte.  “La superficie laccata è l’antitesi del legno, essendo in grado di creare una massa densa e riflettente che ingloba tutti gli elementi necessari all’attività commerciale del negozio” afferma Sousa Santos.
 
Machados Lda si è aggiudicato l’appalto per i lavori di falegnameria e carpenteria sia per le pareti che per la pavimentazione e ha utilizzato una sezione trasversale di 120mm x 15mm di acero americano con una finitura in vernice trasparente. Il collegamento tra pavimento e parete è realizzato con un pezzo concavo di massello di acero americano. 
Per maggiori informazioni tecniche e casi di studio sulle latifoglie americane, incluso l’acero, visitare il sito www.americanhardwood.org.
 
Studio di architettura: Sousa Santos Arquitectos (www.sousasantos.com)
Carpenteria: Machados Lda (www.machadoslda.pt)
Sede: Beja, Portogallo
Team: Jorge Sousa Santos, Ismael Prata, Patricia Costa
Anno: 2010
Foto: FG+SG – Arquitecturbis Lda. (www.ultimasreportagens.com)

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui