Carrello 0
Ungheria: il ‘massimalismo’ di Villa in Szentendre
CASE & INTERNI

Ungheria: il ‘massimalismo’ di Villa in Szentendre

di Cecilia Di Marzo
Commenti 6273

Per Architèma design modernista e riferimenti a Mies e Wright

Commenti 6273
22/07/2011 - Villa in Szentendre è un edificio progettato dallo studio unghrese Architèma di Lajos Kuknyó. Si trova a una ventina di chilometri da Budapest, su un sito leggermente in pendenza, ai piedi di una collina e il suo panorama è coronato dalla vista sul Danubio.
 
Il design modernista della villa e il suo avere l’impostazione di un padiglione, si rifà agli anni ’20-’30 e alle architetture di Mies van der Rohe e F.L. Wright.
 
L’edificio è a terrazzamenti; il piano terra è collegato al giardino attraverso ampie vetrate che unificano gli spazi interni ed esterni grazie anche al grande apporto di luce naturale che attraversa le finestre. La planimetria è semplice e lineare e gli spazi suddivisi per funzione.

Il suo interno è caratterizzato dall’armonia e dalla rigorosa geometria combinate con l'uso di materiali naturali: legno, pelle, granito.
La vera magia di questa casa a Szentendre” – spiega l’architetto Kuknyó – “è assicurata dal variare di luci e ombre che cambiano in base al movimento del sole e della natura in continua evoluzione […]. La casa è una parafrasi contemporanea e high-tech del 'Wright organico'. Il suo nome è 'massimalismo'”.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Lucernari e cupole per illuminare dall'alto, quali usi nei tuoi progetti? Partecipa