Carrello 0
RISPARMIO ENERGETICO

Uncsaal e Federlegno chiedono la conferma del bonus 55%

di Rossella Calabrese
Commenti 5171

Le due Associazioni propongono di stabilizzare gli incentivi per i prossimi quattro anni

Vedi Aggiornamento del 23/01/2013
Commenti 5171
28/07/2011 - I Presidenti di Uncsaal e FederlegnoArredo hanno chiesto ai Ministri dell’Economia e dello Sviluppo Economico un incontro, possibilmente entro settembre, per illustrare la loro proposta di stabilizzazione degli incentivi fiscali per la riqualificazione energetica degli edifici.
 
In una lettera inviata ai Ministri Giulio Tremonti e Paolo Romani, le due associazioni imprenditoriali dei settori serramenti e arredamento propongono di stabilizzare gli incentivi per i prossimi quattro anni, non senza aver analizzato le disposizioni contenute nella Manovra (Legge 111/2011).
 
La Manovra - osservano - contiene tre importanti dati:
- non accenna alla cancellazione del 55% e non esclude la riconferma del provvedimento;
- prevede il taglio lineare del 5% nel 2013 e del 20% nel 2014 di tutti i benefici fiscali (leggi tutto);
- riduce dal 10% al 4% la ritenuta di acconto sugli interventi che beneficiano delle detrazioni fiscali del 36 e 55% (leggi tutto).
 
La proposta tiene conto della necessità di contenimento delle aliquote imposta dalla situazione finanziaria e trae motivazioni concrete dall’analisi del Piano d’Azione Italiano per l’Efficienza Energetica 2011, ricordando che incentivare il risparmio energetico nell’edilizia residenziale rappresenta un risparmio di spesa anche per il bilancio dello Stato (leggi tutto).
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa