Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Balconi, il rifacimento gode del Bonus Facciate 90%
NORMATIVA Balconi, il rifacimento gode del Bonus Facciate 90%
AZIENDE

CTE ad Apex 2011

In mostra un’interessante gamma di modelli: dalla vincitrice del premio IAPA Awards autocarrata B-Lift 20.13 Multipurpose all’autocarrata articolata ZED 20 CH

Commenti 2299
05/09/2011 - Apex significherà per CTE la più importante fiera estera dell’anno 2011. Dopo alcune fiere italiane (Samoter di Verona e Gis di Piacenza), e la partecipazione a fiere internazionali  presso dealer CTE (Istanbul, Mosca, Parigi, Barcellona), Maastricht farà da scenario all’esposizione dei prodotti CTE più interessanti del momento e diverrà anche un’altra occasione per celebrare il 30mo anniversario di CTE.
 
Fondata nel 1981, nel corso degli anni CTE ha dimostrato di essere sempre all’avanguardia nel mercato delle piattaforme aeree, raggiungendo mercati sempre più internazionali. Maastricht, il cuore dell’Europa, sarà il luogo perfetto per mostrare gli ultimi prodotti CTE e il sempreverde spirit che caratterizza l’azienda roveretana.
 
LO STAND INTERNO N° 1530 E LO STAND ESTERNO IN AREA P7 N° 2420
CTEsarà presente sia in area interna sia in quella esterna: nella Exhibition Hall presso lo stand 1530, CTE esporrà la vincitrice del recente premio Iapa Awards, l’autocarrata B-Lift 20.13 Multipurpose, e le semoventi cingolate note come “ragni” Traccess 170E e Traccess 230. CTE condividerà lo stand interno con Genex, produttrice di ponteggi, torri e scale in fibra di vetro. In area esterna, presso l’area P7, stand 2420, esporrà invece due autocarrate telescopiche B-Lift, la B-Lift 510 High Range e la B-Lift 230, e infine l’autocarrata articolata ZED 20 CH con il sistema di stabilizzazione ad H brevettato da CTE. Inoltre, anche un dealer CTE del Belgio esporrà in fiera: Testcentrum De Lille (stand 2020 e 3060), con un’altra B-Lift 20.13 Multipurpose e alcune scale per traslochi Pratika.
 
I MODELLI CTE ESPOSTI
B-Lift 20.13 MULTIPURPOSE: fresca di premio IAPA AWARDS 2011, come miglior prodotto dell’anno nella categoria autocarrate, la patente B prodotta nello stabilimento di CTE di Bertinoro (FC), ha attirato l’attenzione per le sue caratteristiche peculiari e la versatilità nell’utilizzo. Nata per irrompere nel mercato dopo anni di stasi nella possibilità di scelta tra genere articolato (braccio con forma a Z) e genere telescopico (braccio a sfili), questo mezzo presenta più funzioni in un’unica soluzione (ecco perché Multipurpose, cioè “multifunzione”): pura piattaforma telescopica (utilizzando il braccio secondario, anche senza stabilizzatori) e insieme articolata fino a 20 m di lavoro con scavalco a circa 9mt, con zero ingombro di coda in tutte le configurazioni possibili. Questa particolare strutturazione del braccio continua ad affascinare il pubblico italiano, tedesco e francese, ed in questi giorni ha permesso l’apertura di molte trattative commerciali. Molto apprezzata in particolare nell’ambito dell’installazione, manutenzione e monitoraggio di apparecchiature e impianti su tetti e terrazzi, sia di fabbricati civili che commerciali e industriali e per tutti quegli ambiti che richiedono un intervento rapido e frequente.
 
ZED 20 CH: recentemente protagonista presso lo stabilimento di CTE Sequani, in quanto ad inizio aprile un esemplare è uscito con numero di serie/matricola “5000”, la piattaforma autocarrata articolata con braccio a Z e stabilizzazione ad H suscita molto interesse in area tedesca, oltre che sul territorio italiano. L’ultima nata della famiglia ZED - il brand CTE che identifica il braccio articolato con conformazione a “Z” – si fa notare, come novità tecnologica, per la stabilizzazione verticale con azionamento a bielle: un sistema brevettato da CTE che garantisce la fuoriuscita della trave, e di conseguenza dello stabilizzatore, in un unico movimento, senza ausilio di martinetti e di cilindri. Questa tecnologia, già testata nel modello ZED 26 JH, garantisce una stabilizzazione che consente di avvicinarsi ai marciapiedi ed evitare lo strisciamento degli stabilizzatori, unico inconveniente della stabilizzazione ad A+A. Si rivela quindi perfetta in tutte le occasioni in cui si deve operare in spazi ristretti e angusti. Garantisce inoltre un’escursione dello stabilizzatore per permettere il superamento di ostacoli (ad esempio marciapiedi) fino a 220 mm, misura nettamente superiore (83%) rispetto alla versione A+A, (120 mm).
 
TRACCESS 170E: versione elettrica del già noto ragno cingolato TRACCESS 170, è attento all’ecologia grazie a batterie al litio in grado di  garantire un funzionamento autonomo della piattaforma di circa 5 ore di lavoro. Raggiunge 17 m di altezza di lavoro e presenta uno sbraccio di 7,5 m. Consente di poter lavorare senza emissione di fumi o rumori tipici del motore a scoppio, in pieno rispetto delle esigenze di tutela dell’ambiente. La sua stabilizzazione di solo 2,8 m, fanno del TRACCESS 170 E una macchina di alto livello sia in termini di prestazioni che di salvaguardia dell’ambiente.
 
TRACCESS 230: consente un’altezza di lavoro di 23 m e uno sbraccio di 12 m. Le dimensioni molto ridotte (da un minimo di 1,99 m di altezza da chiuso a 5,2 m di lunghezza) fanno del Traccess 230 la piattaforma aerea cingolata più compatta costruita fino ad oggi nella fascia dei 23 m. L’ultimo ragno di casa CTE mantiene la classica conformazione a “Z” tipica delle gamme Traccess ed è in grado di assicurare una perfetta “verticalità” lungo la parete in fase di lavoro. Con un solo comando si sale o si scende lungo la parete, senza necessità di altri movimenti. Un unico radiocomando da terra comanda la traslazione  e, una volta posto sulla cesta tramite un’apposita console di aggancio, comanda la sovrastruttura della piattaforma. La stabilizzazione è automatica, con allargamento degli stabilizzatori idraulico, presenta 4 possibili aree di lavoro: con gli stabilizzatori aperti a 25° si lavora nell’area posteriore; con gli stabilizzatori aperti a 25° da una parte e 50° dall’altra si lavora da un solo lato con uno sbraccio di 12 m (la terza stabilizzazione è dalla parte opposta); infine è possibile lavorare con tutti e quattro gli stabilizzatori aperti. Con queste 4 tipologie di stabilizzazione nessun ‘terreno’ può ostacolare il lavoro dell’operatore. La macchina è completa di jib e permette di  raggiungere 10° in positivo. Il lavoro degli operatori è facilitato grazie a una rotazione della cesta di 90°+90°. Di serie anche il carro allargabile per garantire stabilità su terreni sconnessi. Facile da trasportare, il Traccess 230 può essere caricato su autocarro con un sistema di stabilizzatori “articolati” e senza l’ausilio di rampe di carico. Il Traccess 230  presenta un PLC (Unità Slave) in grado di individuare sul display eventuali guasti e mantenerli salvati in una memoria remota. È inoltre equipaggiato di un motore Honda 15 CV (sarà possibile montare anche il Kubota) più un motore ausiliario 230 V-2,2 kW (di serie nella dotazione) che permetterà di operare senza emissioni negli ambienti interni. Di grande utilità la possibilità di superare aree di lavoro e dislivelli pari a  1 m di dislivello.
 
B-LIFT 510 HR: la grandezza di questa macchina provoca un grande impatto sull’osservatore. Le sue grandi dimensioni e la linearità del design minimale, unite ad una tecnologia di ultimissima generazione, fanno di questo mezzo una bandiera per CTE nel campo delle patenti C. Recentemente soggetto di un Road Show targato CTE che ha attraversato il nord Italia, la B-Lift 510 HR di CTE, raggiunge 51m di altezza di lavoro su veicolo a tre assi da 26tons. HR sta per High Range, il grande progetto di engineering lanciato qualche anno fa da CTE che ha partorito una gamma capace di affrontare tre differenti mercati con altrettanto differenti specificità quali il mercato industriale europeo, quello americano e quello antincendio. La B-Lift 510 HR presenta il grande vantaggio di includere nella configurazione standard l’area di lavoro in funzione della posizione degli stabilizzatori  con uno sbraccio di oltre 34 m, per una capacità massima di 450 kg in cesta. Performance di tutto rilievo che si abbina ad un requisito essenziale come quella della compattezza del veicolo, pari a 10 m circa di lunghezza del mezzo.
 
CTE vi aspetta a Maastricht, il cuore dell’Europa!


CTE su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Superbonus 110%, si parte col piede giusto? Leggi i risultati