Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Decreto Requisiti Tecnici, posa in opera esclusa dai massimali di costo
NORMATIVA Decreto Requisiti Tecnici, posa in opera esclusa dai massimali di costo
AZIENDE

CTE, B-Lift 510 High Range in tour per l’Europa

Commenti 1962
07/10/2011 - È tempo di viaggi anche per la B-Lift 510 High Range, e cosa c'è di meglio di un tour europeo per mostrarsi in tutta la sua grandezza e per far testare la sua forte innovazione tecnologica?
In questi recenti mesi estivi, il team marketing e commerciale di CTE ha organizzato un tour - Road Show della durata di circa 2 mesi con l'obiettivo di raggiungere le località più importanti per il mercato del settore, visitando i dealers CTE in Olanda, Belgio, Germania, Svizzera e Francia per un totale di più di 3000 km.
 
Questo tour rappresenta la continuazione, in versione europea, del Road Show che CTE ha organizzato durante lo scorso mese di maggio nel nord Italia e che ha ottenuto un riscontro molto positivo tra i noleggiatori italiani.
 
LA PROTAGONISTA: B-LIFT 510 HIGH RANGE
Caratterizzata da uno spiccato design minimale unito ad una tecnologia di ultimissima generazione, è divenuta una bandiera per CTE nel campo delle patenti C. Raggiunge 50,5m di altezza di lavoro su veicolo a tre assi da 26tons. HR sta per High Range, il grande progetto di engineering lanciato qualche anno fa dall’ufficio tecnico CTE di Bertinoro con l’obiettivo di creare una gamma capace di affrontare le esigenze di tre differenti mercati con altrettanto differenti specificità quali il mercato industriale europeo, quello americano e quello antincendio.
 
La B-Lift510 HR presenta il grande vantaggio di includere nella configurazione standard l’area di lavoro in funzione della posizione degli stabilizzatori con uno sbraccio di oltre 34 m, per una capacità massima di 450 kg in cesta. Performance di tutto rilievo che si abbina ad un requisito essenziale come quello della compattezza del veicolo, pari a 10 m circa di lunghezza del mezzo.
 
La B-Lift510 HR presenta un braccio telescopico principale a quattro elementi (braccio base + tre sfili), con uscita telescopica simultanea e privo di qualsiasi ingombro esterno. A ciò si aggiunge la dotazione di un jib principale extra-lungo a doppio sfilo a cui si abbina un jib secondario a 180 gradi (valorizzato dal sistema di controllo e dalla gestione automatica indipendente del movimento). Le alimentazioni idrauliche ed elettriche sono alloggiate su una catena portacavi interna al braccio e al jib.
 
I comandi elettroidraulici sono proporzionali dal cestello e da terra a manovre simultanee. L’avviamento e l’arresto motore del veicolo avviene dalle postazioni di comando in navicella e a terra.
 
Le dinamiche della piattaforma prevedono una rotazione torretta di 570° su cuscinetto a ralla e motoriduttore con freno negativo. La rotazione del cestello si realizza con attuatore idraulico a 180° (90° destra + 90° sinistra).


CTE su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui