Carrello 0
NORMATIVA

Liguria, semplificate le norme in materia edilizia

Commenti 5316

Il ddl definisce le procedure della SCIA non chiare nella legislazione statale

Vedi Aggiornamento del 05/06/2012
Commenti 5316
07/10/2011 – La Regione Liguria semplifica le procedure edilizie con un disegno di legge ad hoc varato dalla Giunta, su proposta della vicepresidente e assessore all’Urbanistica Marylin Fusco.
 
I principali obiettivi del provvedimento, che modifica diverse leggi regionali e completa quelli previsti dalla già approvata riorganizzazione del Suap - sportello unico delle attività produttive, con le nuove norme in favore dell’economia, consistono nella semplificazione e  la razionalizzazione delle procedure dell’attività edilizia, per sostenere  il comparto e agevolare l’attività amministrativa dei Comuni.
 
Il ddl, inviato all’esame del Consiglio Regionale, prevede anche nuove norme  per semplificare e velocizzare i processi amministrativi riguardanti l’alienazione e valorizzazione dei patrimoni immobiliari della Regione Liguria, delle Province, dei Comuni e degli enti regionali.
 
L’azione più incisiva del provvedimento riguarda l’edilizia, con novità sul  rilascio del permesso di costruire e sulla segnalazione certificata di inizio dell’attività (SCIA) e della DIA obbligatoria. Con specifico riferimento alla SCIA, il ddl  punta anche a colmare le lacune nella legislazione statale recentemente che hanno creato difficoltà agli operatori del settore.
 
Per quanto riguarda poi la procedura con cui le pubbliche amministrazioni possono dare corso a processi di dismissione e valorizzazione del proprio patrimonio immobiliare per far fronte all’attuale grave situazione congiunturale, il ddl prevede una procedura semplificata per l’attuazione, entro termini temporali certi e nel rispetto delle autonomie.
 
 
Fonte: Regione Liguria
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui