Carrello 0
AZIENDE

ApexFine di Albertini: la poesia del vetro

Sistema dal profilo minimale che sostiene enormi pannelli di vetro

29/11/2011 - Siamo lieti di informarvi che abbiamo recentemente completato l'installazione di finestre e porte su una stupenda residenza di famiglia privata situata in un ambiente urbano. In sostanza, la casa è costituita da una "scatola” bianca, priva di elementi decorativi e ornamentali. All'interno della "scatola", linee orizzontali sono stati aperte a collegare la casa al suo ambiente ed a creare, all'interno della struttura, una sensazione come se una vita intera sia stata congelata nel tempo.
 
Le aperture sono realizzate con la linea di scorrevoli ApexFine, sistema dal profilo minimale che sostiene enormi pannelli di vetro e che permette un perfetto scambio visuale tra esterno e interno: la luce naturale penetra la struttura durante il giorno, l'illuminazione artificiale fuoriesce durante le ore di oscurità. In realtà, la casa costituisce una "bolla" pura e immacolata che invita coloro che utilizzano gli spazi in un mondo di valori di progetto che sono radicalmente diversi da quelli del circostante, caotico, mondo urbano.
 
In sostanza, la casa è costituita da una "scatola” bianca, priva di elementi decorativi e ornamentali. All'interno della "scatola", linee orizzontali sono stati aperte a collegare la casa al suo ambiente ed a creare, all'interno della struttura, una sensazione come se una vita intera sia stata congelata nel tempo.
 
ALe aperture sono realizzate con la linea di scorrevoli ApexFine, sistema dal profilo minimale che sostiene enormi pannelli di vetro e che permette un perfetto scambio visuale tra esterno e interno: la luce naturale penetra la struttura durante il giorno, l'illuminazione artificiale fuoriesce durante le ore di oscurità. In realtà, la casa costituisce una "bolla" pura e immacolata che invita coloro che utilizzano gli spazi in un mondo di valori di progetto che sono radicalmente diversi da quelli del circostante, caotico, mondo urbano.


ALBERTINI su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui