Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, da Fondazione Inarcassa chiarimenti su finestre, impianti e parti non riscaldate
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus, da Fondazione Inarcassa chiarimenti su finestre, impianti e parti non riscaldate
AZIENDE

Da Holcim il calcestruzzo per grattacielo più alto d’Italia e Bosco Verticale

Commenti 3707
03/11/2011 - Holcim (Italia) ha fornito il calcestruzzo utilizzato per l’area Porta Nuova di Milano, emblema di costruzione sostenibile e innovativa .
 
Il grattacielo più alto d’Italia è pre-certificato Leed Gold e il Bosco Verticale rigenera l’ambiente e la biodiversità urbana. Si tratta di uno degli edifici più sostenibili ed innovativi del Paese: la torre di Porta Nuova Garibaldi, progettata da Cesar Pelli, è diventata, con i suoi 230 metri, l’edificio più alto d’Italia a seguito del posizionamento sulla sua cima dello Spire di 78 metri.
 
Al di là della spettacolare operazione di posizionamento della guglia, avvenuta il 15 ottobre, grazie ad un elicotterista svizzero e all’elicottero Superpuma, generalmente usato nelle piattaforme petrolifere, c’è da considerare che si parla di un peso complessivo di 500 tonnellate, e che sotto l’altezza spettacolare dell’edificio ci sono attenti calcoli strutturali e materiali attentamente progettati e testati.
 
Lo stesso vale per il Bosco Verticale, il cui cantiere è stato aperto ai cittadini nel week end del 22 e 23 Ottobre. Sotto il verde bosco c’è un terreno di materiali studiati per rispondere alle specifiche esigenze del progetto.
 
Ad Holcim infatti è stato richiesto di studiare soluzioni ad hoc sostenibili ed altamente innovative per strutture così imponenti:
- calcestruzzo ad alta resistenza, nello specifico C60/75, in grado di mantenere omogeneità e costanza per garantire la lavorabilità e la pompabilità ad alta quota (fino a 160 mt di altezza) e calcestruzzo a bassissimo calore d’idratazione per i getti massivi delle fondazioni con alti spessori, per le quali sussistono problemi legati allo sviluppo delle alte temperature con conseguente rischio di fessurazioni: la notevole altezza delle torri ha infatti richiesto la realizzazione di platee di fondazione di spessore considerevole, variabile dai 185 ai 250 cm e in alcune zone sempre della platea anche di circa 400 cm. Oltre alla sostenibilità del cemento utilizzato nei mix desing, che in quanto pozzolanico, consente minor dosaggio di clinker e di conseguenza minori emissioni di CO2 i calcestruzzi sono stati composti da un’additivazione con filler ad elevate caratteristiche di pozzolanicità per migliorare le prestazioni e per risultare maggiormente sostenibili,
perché tali filler sono prodotti certificati appartenenti alla categoria Leed 100% preconsumer;

- gestione del servizio logistico e fornitura e coordinamento del servizio di pompaggio ad alta quota e di costante assistenza tecnologica in cantiere;

- garanzia di supporto ai fini dell’ottenimento della certificazione LEED attraverso l’ottenimento, come prima azienda in Italia produttrice di calcestruzzo, della convalida da parte di ICMQ – in conformità alla norma internazionale UNI EN ISO 140121:2002 - delle Asserzioni Ambientali Auto-dichiarate, relative al contenuto del materiale riciclato, nello specifico, per gli impianti di Porta Nuova e Segrate.

Holcim (Italia) su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui