Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Agibilità, un bypass per gli abusi edilizi?
NORMATIVA Agibilità, un bypass per gli abusi edilizi?
AZIENDE

The art of comfort: Armstrong Building Products rivoluziona l’open space di Siemens

Commenti 2942
30/11/2011 - L’ufficio “Open Space” sta diventando, con crescente frequenza, il luogo di lavoro più ricorrente per la sua facilità di allestimento e la sua versatilità. Assicurare massimi livelli di benessere, riorganizzando gli ambienti lavorativi, in termini di comfort idro-metrico e acustico, è un’arte in cui Armstrong Building Products - azienda specializzata nella produzione e commercializzazione di soluzioni complete per controsoffitti acustici - eccelle da oltre un secolo e mezzo.
 
In tal senso, il contributo di Armstrong Building Products nella sede di Siemens, situata in Via Laurentina a Roma, ne è un caso esemplare. La riqualificazione architettonica e funzionale è stata, infatti, determinante per migliorare le prestazioni energetiche dello stabile, che è valso all’Azienda il prestigioso riconoscimento di “Best Refurbished Building” nella categoria.
 
La necessità di coniugare tecnologia ed estetica, privilegiando impianti a basso consumo ed in grado di conferire agli open space un carattere consono all’immagine aziendale, ha condotto all’installazione del sistema D-H 700 di Armstrong Building Products, costituito da vele sospese nell’aria ed ideale per realizzare un controsoffitto radiante. Questa scelta si sposa perfettamente con l’esigenza di climatizzare i locali interni, dotati di un carico termico sempre positivo, pressoché uniforme e costante, dovuto all’affollamento, all’illuminazione ed al calore prodotto dalle numerose apparecchiature.
 
Questi innovativi pannelli sono provvisti, sul lato interno, di tubi in rame da Ø12mm, per la circolazione di acqua a bassa temperatura e fungono da scambiatori di calore, con una resa frigorifera pari a 70 W/mq. Più in dettaglio l’acqua avente una temperatura iniziale di 16 °C, una volta assorbito il calore dell’ambiente, viene pompata verso un apposito chiller, che dopo averla raffreddata, la riconvoglia nell’impianto alloggiato nel controsoffitto. 
 
I sistemi radianti, rispetto agli impianti convenzionali, si servono dell’acqua in quanto presentano una capacità di assorbimento 4 volte superiore all’aria, garantendo un condizionamento gradevole, senza rumori, né correnti d’aria.
 
È stato, inoltre, privilegiato l’uso di pannelli a isola, di dimensioni 400 x 2400 mm, inseriti in una maglia quadrata di pilastri circolari, uniformemente distribuiti in tutto l’open space. La misura interna dei piani ha comportato l’esigenza di utilizzare elementi acustici ed una struttura primaria di altezza minima, per consentire il passaggio degli impianti, rispettando contestualmente le quote previste dalle normative per le zone lavorative. 
 
Inoltre, le isole Canopy, basate su un concetto modulare lineare, hanno soddisfatto i più elevati requisiti acustici sia per l’ambiente nella sua totalità, sia per creare condizioni ottimali in alcune zone specifiche. Formate da pannelli metallici accoppiati, completi di rivestimento tessuto non tessuto acustico, hanno consentito di ridurre notevolmente il livello del rumore ed i tempi di riverberazione nel locale.
 
In ultimo, il loro elevato grado di finitura, evidenziato nelle regolari connessioni dei moduli e nella perfetta planarità dell’isola e dei suoi bordi verticali, oltre ad una corretta esecuzione dell’installazione, ha garantito un’armoniosa e raffinata resa estetica al soffitto, nel suo complesso.


ARMSTRONG Building Products su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui