Carrello 0
Bagnara di Romagna riapre il concorso per l'ampliamento delle scuole
CONCORSI

Bagnara di Romagna riapre il concorso per l'ampliamento delle scuole

di Daniela Colonna

In gara le migliori soluzioni progettuali

16/11/2011 - Si riapre il concorso di progettazione per l’ampliamento del plesso scolastico di via Matteotti, indetto dall’Amministrazione comunale di Bagnara di Romagna, in provincia di Ravenna dopo che la precedente procedura, espletata nel corso dell’estate, aveva visto l’esclusione di tutte le domande pervenute per carenza degli elementi formali richiesti dal bando.

Si potrà quindi nuovamente partecipare al concorso per la progettazione dell’ampliamento dell’edificio costruito nel 2002.

Realizzato su due piani, l’attuale plesso scolastico dispone di una cucina e di una mensa al piano terra e di tre aule didattiche con relativi servizi al primo piano.

L’ampliamento, reso necessario dall’aumento della popolazione verificatosi in questi ultimi anni, deve prevedere la realizzazione di almeno due aule didattiche, un’aula insegnanti, i servizi igienici necessari per il rispetto della normativa e ulteriori locali da destinare a laboratori o a deposito di materiale.

Il concorso di progettazione, sostanzialmente analogo al precedente, è frutto della collaborazione con l’Ordine degli Architetti di Ravenna, ed è stato scelto dall’Amministrazione comunale di Bagnara come strumento innovativo per individuare la miglior soluzione progettuale.

Il miglior progetto sarà individuato da una Commissione composta da tre membri, tutti esterni al Comune: uno sarà nominato fra una terna designata dal Consiglio dell’Ordine degli Architetti della Provincia di Ravenna, i restanti due saranno nominati fra funzionari e dirigenti pubblici in possesso di adeguate qualifiche.

La scadenza del concorso è fissata per il prossimo 7 dicembre 2011.

Al vincitore andrà un premio onnicomprensivo di 3mila e 250 euro, al secondo e al terzo classificato sarà invece corrisposto un rimborso spese rispettivamente di mille e 750 e mille e 500 euro.

L’Amministrazione comunale si riserva poi la facoltà di affidare al vincitore l’incarico della progettazione definitiva ed esecutiva.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Bonus per la casa, come migliorarli? Leggi i risultati