Carrello 0
NORMATIVA

In vigore con meno vincoli il nuovo Piano Casa della Liguria

di Paola Mammarella
Commenti 8768

Non è più necessario essere proprietario dal 2009 dell’area su cui si intende ricostruire l’edificio

Vedi Aggiornamento del 06/03/2015
Commenti 8768
25/11/2011 – È in vigore da una settimana il nuovo Piano Casa delle Liguria. La Legge Regionale 33/2011 modifica il Piano Casa del 2009, che era già stato rivisto dalla LR 4/2011 per la proroga fino a dicembre 2013.  
 
Si allentano anche i vincoli inizialmente previsti per le demolizioni e ricostruzioni. Da una parte cambia la definizione di sito su cui deve avvenire la riedificazione, inteso come l’area circostante l'edificio e in proprietà del proponente, di estensione non superiore a 25 metri rispetto al sedime originario.
 
D’altro canto è eliminato il limite temporale del 30 giugno 2009 inerente alla proprietà. L’interessato potrà quindi realizzare l’intervento anche se al 30 giugno 2009 non era ancora proprietario dell’area su cui intende effettuare la ricostruzione.
 
Tra le altre novità di maggiore interesse della nuova norma spicca la definizione di volumetria esistente. In relazione ai cambi di destinazione d’uso, la legge spiega che l’ingombro geometrico del fabbricato, cioè la sua volumetria, deve essere calcolato col metodo dell’altezza media ponderale dei fronti fuori terra applicato alle parti di edificio di cui si cambiala destinazione d’uso.
 
Nei condoni che coinvolgono  soltanto alcune parti dell’edificio o dell’unità immobiliare,le  volumetrie sono computate nel calcolo della volumetria esistente. Devono invece essere sottratte per determinare l’entità dell’ampliamento ammissibile.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui