Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Subappalto, i giudici italiani si allineano all’UE: no al limite del 30%-40%
NORMATIVA Subappalto, i giudici italiani si allineano all’UE: no al limite del 30%-40%
NORMATIVA

Quarto Conto Energia: il Gse aggiorna le regole applicative

Una delle modifiche riguarda il bonus del 10% per i pannelli Made in UE

Vedi Aggiornamento del 05/07/2012
Commenti 13615
07/12/2011 - Il GSE comunica che le “Regole applicative per il riconoscimento delle tariffe incentivanti previste dal DM 5 maggio 2011” sono state aggiornate per meglio specificare alcuni aspetti emersi a seguito delle richieste di chiarimento pervenute da parte degli operatori.
 
Le principali modifiche hanno riguardato:
a) la documentazione da presentare ai fini del riconoscimento della maggiorazione della tariffa incentivante del 10% per utilizzo di componenti UE/SEE, inclusi i moduli in silicio cristallino extra UE/SEE facenti uso di silicio cristallino o wafer o celle prodotte in UE/SEE;
b) la documentazione da presentare ai fini del rispetto di quanto previsto dall’art. 67 del D.lgs. n.159/2011 (certificazione antimafia);
c) chiarimenti sui fabbricati rurali che è possibile equiparare agli edifici.
 
Più in particolare le parti del documento oggetto di aggiornamento rispetto alla precedente versione sono state le seguenti:
- par. 3.5: integrato il testo della tabella, relativa alla cumulabilità degli incentivi;
- par. 4.2: aggiornata la documentazione da allegare alla domanda per tenere conto dei contenuti del nuovo paragrafo 4.2.1;
- par. 4.2.1: specificata la documentazione da presentare ai fini del rispetto di quanto previsto dall’art. 67 del D.lgs. n.159/2011 (certificazione antimafia);
- par 4.4.1.1: inserita una precisazione sulla definizione dei fabbricati rurali;
- par. 4.5.1: integrato il paragrafo relativo alla maggiorazione del 10% della tariffa per componenti UE/SEE. Le modifiche del testo hanno riguardato  essenzialmente i seguenti punti:
*informazioni da fornire nell’Attestato di controllo del processo produttivo per l’identificazione dell’origine del prodotto nel caso di moduli non assemblati in EU/SEE e che utilizzano componenti (silicio cristallino, wafer o cella) prodotti in EU/SEE;
*recepimento della Variante 1 della Guida CEI 82-25 2011, pubblicata agli inizi di novembre, che introduce nuovi requisiti sugli Organismi di certificazione abilitati ad emettere Certificazioni o Attestati.
- par. 4.5.2: precisazioni sul riconoscimento premio per sostituzione eternit;
- allegato A5: inserito il Modello di Dichiarazione di esenzione certificato antimafia, in conformità a quanto specificato al paragrafo 4.2.1
 
 
Fonte: GSE

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui