Carrello 0
AMBIENTE

Geologi: ‘‘finalmente si parla di prevenzione del dissesto idrogeologico’’

di Rossella Calabrese
Commenti 4945

Il Ministro dell’Ambiente Clini annuncia lo sblocco di 750 milioni di euro di Fondi FAS

Vedi Aggiornamento del 13/03/2013
Commenti 4945
12/01/2012 - “Finalmente in Italia si parla di prevenzione e di come intervenire sulle cause del dissesto idrogeologico. Buona la strada degli investimenti d’impresa annunciata dal Ministro”.
 
È il commento rilasciato da Gian Vito Graziano, Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, al termine di un colloquio con il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini, svoltosi a margine del Forum sullo Sviluppo Sostenibile, organizzato in previsione della Conferenza delle Nazioni Unite che si terrà a Rio de Janeiro a giugno.
 
Nell’incontro - ha proseguito Graziano - “il Ministro ha sottolineato che in Italia bisogna mettere mano al dissesto idrogeologico, non solo con misure di contabilità, ma soprattutto comprendendone le cause e rimuovendole. Clini ha ribadito più volte il concetto che la prevenzione è la parola d’ordine ed ha lanciato gli investimenti d’impresa a salvaguardia del territorio. Investimenti che creeranno sviluppo, posti di lavoro e fiscalità ma che soprattutto serviranno a mettere in sicurezza il territorio fronteggiando il dissesto idrogeologico e intervenendo con la prevenzione”.
 
I geologi fanno sapere, inoltre, che il Ministro Clini ha annunciato lo sblocco di circa 750 milioni di euro di Fondi FAS a partire dal 2012 per 5 anni, destinati al dissesto idrogeologico.
 
“Queste decisioni e, in particolare, quella riguardante gli investimenti d’impresa - ha concluso Graziano - erano state da sempre invocate dai geologi italiani e vanno nella direzione di una nuova politica di governo del territorio che i geologi auspicano da sempre. Sono scelte che porteranno sviluppo sociale, economico e culturale, così come accadde nell’America di Roosevelt. Condividiamo l’impegno del Ministro e siamo totalmente a sua disposizione pronti ad aiutarlo in questo percorso che sarebbe davvero nuovo e di svolta per il nostro Paese”. 
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Cosa è cambiato con il decreto SCIA 2? Rispondi al quiz! Partecipa