Carrello 0
NORMATIVA

Autocertificazione, via a rapporti più snelli con le Amministrazioni

di Paola Mammarella

Certificati solo tra privati, in vigore dall'inizio dell'anno le norme per la semplificazione

02/01/2012 – In vigore lo snellimento degli adempimenti nei confronti della Pubblica Amministrazione. Il Ministero per la Pubblica Amministrazione e Semplificazione ha varato la Direttiva 14/2011, che attua la Legge 183/2011, Legge di Stabilità 2012.
 
Dal primo gennaio, i certificati valgono solo nei rapporti tra i privati. Le Amministrazioni non possono più chiedere ai cittadini certificati o informazioni già in possesso di altre pubbliche amministrazioni. La richiesta e l'accettazione dei certificati costituiscono infatti violazione dei doveri d'ufficio.
 
I certificati dovranno riportare, a pena di nullità, la frase: " il presente certificato non può essere prodotto agli organi della pubblica amministrazione o ai privati gestori di pubblici servizi.
 
Le amministrazioni sono tenute a individuare un ufficio responsabile per tutte le attività volte a gestire, garantire e verificare la trasmissione o l’accesso ai dati, adempimento indispensabile per garantire controlli a campione sulle autocertificazioni.
 
Allo stesso tempo, le amministrazioni devono individuare e rendere note, attraverso la pubblicazione sul proprio sito istituzionale, le misure organizzative adottate per l'efficiente e tempestiva acquisizione d'ufficio dei dati e l'effettuazione dei controlli.
 
La mancata risposta alle richieste di controllo entro trenta giorni costituisce violazione dei doveri d'ufficio. I controlli sulla veridicità delle dichiarazioni e l’acquisizione d’ufficio delle informazioni possono essere effettuate con qualunque mezzo idoneo ad assicurare la certezza della fonte.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Quanto è equo il compenso dei professionisti? Leggi i risultati