Carrello 0
AZIENDE

BAXI: Sistemi integrati CSI per l'edilizia residenziale

03/02/2012 - Innovazione, efficienza e convenienza da tutti i punti di vista: dalla rapidità di installazione all'ottimizzazione delle fonti di energia disponibili, i sistemi ibridi integrati CSI di Baxi sono una soluzione ideale per la realizzazione di impianti tecnologici d'avanguardia per l'edilizia residenziale, sia nelle nuove costruzioni sia nelle ristrutturazioni.

All'avanguardia nella tecnologia, i sistemi ibridi integrati CSI di Baxi costituiranno una delle principali attrazioni della prossima Mostra Convegno Expocomfort non solo per le caratteristiche tecnologiche avanzate, ma anche per l'evidente gamma di vantaggi che assicurano a tutti i protagonisti della catena del valore: progettisti e installatori di impianti, ma anche imprese immobiliari e utenti finali potranno vedere e valutare la convenienza e la sostenibilità dei sistemi CSI, che consentono di sfruttare l'integrazione tra diverse fonti di calore – solare termico, pompe di calore aria/acqua e caldaie a condensazione – per ottenere un impianto di climatizzazione e acqua calda sanitaria efficiente e affidabile, un comfort ottimale e una consistente rivalutazione dell'immobile.
Con i sistemi ibridi integrati CSI, Baxi conferma la sua posizione pionieristica nel settore e il suo impegno in ricerca e sviluppo per proporre al mercato sistemi impiantistici sempre più completi ed evoluti.
 
Vantaggi "integrati" dall'installatore al committente
Il sogno di ogni installatore è un sistema completo di facile e veloce installazione, che consenta di instaurare un rapporto di consulenza privilegiato e fidelizzare il cliente: oggi i sogni diventano finalmente realtà grazie ai sistemi ibridi integrati Baxi, che consentono ai professionisti dell'ITS di proporre a costruttori e utenti finali una soluzione impiantistica elegante, efficiente, affidabile e tecnologicamente avanzata.

La rapidità di installazione del sistema, che grazie alla sua costruzione compatta e integrata richiede tempi e spazi considerevolmente più ridotti rispetto agli impianti non integrati, consente inoltre di ottimizzare le operazioni di installazione offrendo un servizio rapido, tecnicamente elegante e ad elevato valore aggiunto.

Per poter apprendere al meglio caratteristiche, funzionamento e modalità di selezione e installazione dei sistemi CSI, Baxi organizza corsi intensivi per installatori: in questo modo i professionisti del settore possono diventare veri e propri specialisti dell'integrazione, migliorando il proprio profilo professionale e assumendo un ruolo fondamentale di consulenza verso costruttori e utenti finali, ponendosi come interlocutori qualificati per tutto il ciclo di vita del prodotto.

Per i progettisti, oltre ad organizzare corsi  e  convegni in cui vengono presentate le caratteristiche e le applicazioni del sistema, Baxi ha sviluppato una manualistica che ne illustra ampiamente le funzionalità, la componentistica e le tipologie d’installazione.
Baxi facilita inoltre il compito dei termotecnici mediante il software HybridWizard, che consente di valutare il rendimento globale del sistema dato da ogni singola fonte che lo compone, simulandone il comportamento in funzione di dati climatici locali, classe dell'edificio, tipologia dei collettori solari, caratteristiche del fabbisogno, caratteristiche dell'impianto di riscaldamento ecc., e fornendo un'analisi dettagliata di come funzionerà l'impianto nelle varie condizioni. Il software HybridWizard è disponibile sul sito Baxi.
 
Saranno proprio i clienti, che siano imprese di costruzione o utenti finali, ad approfittare dei vantaggi più facilmente quantificabili dei sistemi ibridi integrati CSI di Baxi: dal risparmio energetico al comfort, senza trascurare la valorizzazione dell'edificio sul mercato immobiliare.
Poiché il sistema CSI è in grado di scegliere, in base alle diverse condizioni climatiche esterne, quale fonte energetica utilizzare per assicurare il più elevato livello di efficienza e il minor impatto ambientale, esso consente non solo di risparmiare energia ma, limitando i consumi elettrici della pompa di calore, permette di evitare l'installazione di un secondo contatore di energia elettrica ad essa dedicato o di utilizzare più energia di quanto previsto nelle fasce orarie del proprio contratto.
Nel caso di una contestuale installazione di un sistema fotovoltaico, il prelievo dalla rete è ulteriormente ridotto e il sistema risulta ancora più conveniente.

L'abbinamento di un grande puffer di accumulo dell'acqua primaria, unito alla sinergia tra le diverse fonti energetiche gestite dal sistema, garantisce inoltre prestazioni sanitarie elevate anche nel caso di prelievo simultaneo di acqua calda sanitaria da più punti, ad esempio in abitazioni di grandi dimensioni: l'affidabilità totale del sistema è garantita dall'integrazione tra le tecnologie, che consente di produrre acqua calda anche in mancanza di gas o nell'improbabile caso di malfunzionamento di uno dei componenti del sistema.


BAXI su Edilportale.com
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati