Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110% e difformità urbanistiche, cosa è consentito fare e cosa no
NORMATIVA Superbonus 110% e difformità urbanistiche, cosa è consentito fare e cosa no
AZIENDE

DuPont azzera scarti industriali e rifiuti inviati in discarica

Commenti 4558
20/02/2012 - Da 36 740 tonnellate a zero: dopo tre anni di sforzi mirati, sviluppati nell’ambito di un programma denominato “Drive to Zero”, DuPont Building Innovations ha azzerato il suo impatto sulle discariche attraverso la diminuzione, il riutilizzo e il riciclaggio di scarti di lavorazione e rifiuti dei suoi siti di produzione in tutto il mondo.  Da ora, nessun rifiuto generato dalle attività relative alle tecno-superfici DuPont™ Corian®, alle membrane per edilizia DuPont™ Tyvek®, ai geotessili DuPont™ Typar e DuPont™ Plantex® e ad altri prodotti di DuPont Building Innovations sarà più inviato in discarica.
 
“Il programma ‘Drive to Zero’ per lo smaltimento dei rifiuti è positivo per il nostro business, per l’ambiente e offre grande valore anche ai nostri clienti.  Il coinvolgimento di tutti i partner della catena di fornitura per azzerare i rifiuti è stato l’elemento fondamentale che ci ha permesso di ridurre l’impatto ambientale del nostro business.  La collaborazione con i nostri partner ci ha consentito di raggiungere l’ambizioso obiettivo di azzeramento dei rifiuti inviati in discarica.” ha dichiarato Timothy P. McCann, president, DuPont Building Innovations.
 
Con l’eliminazione completa dei rifiuti inviati in discarica, DuPont Building Innovations ha creato un nuovo standard nel campo della gestione ambientale.  “Drive to Zero” è un progetto globale che ha riguardato gli scarti di lavorazione, le materie prime inutilizzabili, i prodotti di scarto, i detriti da costruzione e persino i rifiuti provenienti dalle caffetterie di quindici siti produttivi dell’azienda e di suoi partner in tutto il mondo.
 
Oggi, i materiali precedentemente destinati alla discarica sono riutilizzati o riciclati. Alcuni esempi:
 
- gli scarti di finitura/sabbiatura della produzione di DuPont™ Corian® sono utilizzati come carica per il calcestruzzo;
 
- gli scarti triturati di lastre di DuPont™ Corian® sono riciclati nella produzione di nuovo materiale;
 
- gli scarti frantumati di DuPont™ Corian® sono venduti come sottobase per strade e come materiale simil-lapideo per applicazioni paesaggistiche;
 
- gli scarti di produzione e finitura delle membrane DuPont™ Tyvek® sono impiegati nella produzione di nuovo materiale;
 
- i paller per spedizione sono riparati e riutilizzati oppure sono impiegati come lettiere per bestiame;
 
- il film usato nei nastri di movimentazione è fuso e utilizzato per realizzare adesivi;
 
- i rifiuti di ristoranti e bar sono riciclati nel compostaggio con lombrichi o sono convertiti in energia.
 
Nei tre anni di sviluppo del progetto, DuPont Building Innovations ha adottato la metodologia Six Sigma per comprendere dove e perchè si creavano i maggiori flussi di rifiuti e la quantità di rifiuti prodotta da ciascun settore operativo e attività.  Il progetto “Drive to Zero” ha riguardato anche i siti produttivi di aziende partner.  Questo significa che DuPont Building Innovations ha raccolto la sfida di eliminare la totalità dei rifiuti di produzione.
 
DuPont – una delle prime aziende ad avere dichiarato pubblicamente, oltre 20 anni fa, i propri obiettivi ambientali –  ha portato il suo impegno nella sostenibilità oltre la riduzione della propria impronta interna arrivando a includere obiettivi di mercato, sia per gli utili sia per gli investimenti di ricerca e sviluppo.  Gli obiettivi sono legati direttamente alla crescita del business, in particolare allo sviluppo di prodotti più sicuri e con minor impatto ambientale per i principali mercati.
 
DuPont Building Innovations - Dalle tecnologie per il risparmio energetico alle superfici decorative ad alte prestazioni, l’offerta di DuPont Building Innovations si adatta alle differenti condizioni geografiche, climatiche e tecnologiche, offrendo sicurezza, comfort, durabilità, efficienza energetica, funzionalità e qualità estetica a ogni tipo di ambiente interno, edificio e progetto architettonico, strade, ponti, infrastrutture, giardini e anche alla conservazione e al restauro di edifici storici esistenti. I prodotti/marchi più conosciuti di DuPont Building Innovations sono DuPont™ Corian® (tecnosuperfici per interior design e architettura), DuPont™ Zodiaq® (superfici al quarzo per interior design), DuPont™ Tyvek® (membrane per edilizia), DuPont™ Energain® (pannelli per la riduzione dei consumi energetici), DuPont™ Typar® (geosintetici per l’industria delle costruzioni) e DuPont™ Plantex® (geosintetici per architettura paesaggistica e progettazione del verde).
 
DuPont (NYSE: DD) porta sul mercato globale dal 1802 conoscenze scientifiche e ingegneristiche di classe mondiale sotto forma di prodotti, materiali e servizi innovativi. L'azienda ritiene di potere, grazie alla collaborazione con clienti, governi, organizzazioni non governative e leader all'avanguardia, contribuire a trovare soluzioni alle più importanti sfide planetarie: la disponibilità di cibo sano e in quantità sufficiente per ogni essere umano, la riduzione della dipendenza dai combustibili fossili e la protezione della vita e dell'ambiente. Per ulteriori informazioni su DuPont e il suo impegno per un’innovazione fondata sulla collaborazione, visitare il sito www.dupont.com.

DuPont de Nemours Italiana srl - DuPont Building Innovations su Edilportale.com

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui