Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus 110%, al lavoro per estenderlo alle sole diagnosi energetiche e sismiche
RISPARMIO ENERGETICO Superbonus 110%, al lavoro per estenderlo alle sole diagnosi energetiche e sismiche
CASE & INTERNI

Barcellona: il restauro nell'Ensanche di Arquitectura-G

di Cecilia Di Marzo

Camere passanti e concatenate per un'assoluta permeabilità spaziale

Commenti 4364
29/02/2012 - La casa oggetto dell'intervento di recupero dello studio Arquitectura-G si trova nell'Ensanche di Barcellona e aveva inizialmente una disposizione a stanze concatenate, tutte passanti una nell'altra attraverso porte a doppia anta. Queste camere comunicanti affacciavano su un corridoio di collegamento che raddoppiava il percorso distributivo della casa.

Questa organizzazione è stata riprogettata in funzione di una migliore funzionalità e utilizzabilità degli spazi. L'ampio passaggio attraverso le porte, paragonabili ad una parete mobile, permette di collegare i vari “pezzi”, moltiplicando all'occorrenza le dimensioni di una stanza fino a una situazione di permeabilità assoluta quando tutte le porte sono aperte. Grazie alla flessibilità che questa 'cerniera' distributiva consente, si è scelto di mantenerla, ubicandovi la cucina e il bagno. 

Il committente ha insistito per l'eliminazione del corridoio di servizio; è stata ruotata una partizione esistente che ha portato alla nascita di zone di 'ambiguità' funzionale, pronte per essere definite dall'utente, che hanno migliorato la permeabilità visiva, potenziando le diagonali che interrompono l'ortogonalità dell'impianto. A sua volta, la rotazione di questo piano a specchio, smaterializza il bagno riflettendo immagini di questa camera in quella adiacente. 

Al di là delle dimensioni delle camere, la porta è stato lo 'strumento' a partire dal quale si è voluta dimostrare l'adattabilità della casa. Non ci sono porte ad anta singola perchè inducono ad esser chiuse e a tutte quelle esistenti ne sono state aggiunte altre di diversa tipologia, giocando sul rapporto dimensionale tra la porta e il setto murario per confondere un elemento con l'altro e per sottolineare che ogni camera ha un rapporto stretto con quella adiacente.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui