Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Ecobonus e bonus ristrutturazioni, cosa accade se cambia la destinazione d’uso dell’immobile
RISTRUTTURAZIONE Ecobonus e bonus ristrutturazioni, cosa accade se cambia la destinazione d’uso dell’immobile
NORMATIVA

Scuole, Scia edilizia e appalti, ok definitivo al Dl Semplifica-Italia

di Paola Mammarella

Confermati banca dati dei contratti pubblici e titoli abilitativi semplificati, attese conferme finali con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale

Vedi Aggiornamento del 11/01/2013
  Commenti 14533
07/02/2012 – È in attesa di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale il decreto Semplifica-Italia. Approvato in prima battuta durante il Consiglio dei Ministri del 27 gennaio scorso, il testo è tornato all’esame del CdM venerdì 3 febbraio per qualche limatura tecnica che ha apportato modifiche formali e non sostanziali in materia di edilizia scolastica, banca dati nazionale dei contratti pubblici, responsabilità solidale negli appalti, presentazione dei titoli abilitativi e appalti.
 
Edilizia scolastica
Rispetto alla versione del 27 gennaio, le disposizioni su modernizzazione e miglioramento dell’efficienza energetica negli edifici scolastici si sono fuse in un unico articolo. Nel nuovo testo scompare la promozione degli interventi degli interventi da parte dei privati, che nella bozza precedente beneficiavano di agevolazioni amministrative e fiscali.
 
Il testo approvato dal Consiglio dei Ministri di venerdì 3 febbraio introduce inoltre delle linee guida che il Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con i Ministeri dell’Ambiente, dello Sviluppo economico e delle Infrastrutture e trasporti, dovrà predisporre entro sessanta giorni dall’entrata in vigore del decreto. Le linee guida faranno da cornice alle misure di manutenzione ed efficientamento energetico che gli enti proprietari di edifici scolastici ed università dovranno predisporre entro ventiquattro mesi dall’entrata in vigore del decreto. 
 
Il nuovo testo apporta infine una modifica formale, cancellando il riferimento alla delibera del Cipe del 20 gennaio scorso, dai cui fondi si deve attingere per la messa in sicurezza e la riqualificazione energetica di scuole e università, nonché per la realizzazione di nuovi edifici scolastici.
 
Banca dati nazionale dei contratti pubblici
Confermate le misure nel settore degli appalti. Per razionalizzare il sistema, sarà istituita presso l’Autorità di vigilanza sui contratti pubblici di lavori servizi e forniture la Banca dati nazionale dei contratti pubblici, che dal primo gennaio 2013 acquisirà la documentazione sul possesso dei requisiti da parte delle imprese che partecipano alle gare. La banca dati nazionale sarà l’unico strumento attraverso il quale le Stazioni Appaltanti potranno verificare i requisiti delle imprese.
 
Responsabilità solidale negli appalti
Negli appalti di opere e servizi, l’imprenditore o datore di lavoro è obbligato assieme all’appaltatore e agli eventuali subappaltatori, entro due anni dalla cessazione dell’appalto, a corrispondere ai lavoratori i trattamenti retributivi, le quote di trattamento di fine rapporto e i contributi previdenziali dovuti in relazione al periodo di esecuzione del contratto di appalto Restano esclusi gli obblighi per le sanzioni civili, di cui risponde solo il responsabile dell'inadempimento.


Sponsor
La versione approvata nell’ultimo CdM conferma anche le novità in materia di scelta degli sponsor. Nei contratti di sponsorizzazione per l’esecuzione di lavori edili o di restauri e manutenzione su immobili vincolati ai sensi del Codice dei beni culturali e del paesaggio, si applicano il trattato per la scelta dello sponsor e le disposizioni sulla qualificazione di progettisti ed esecutori d’opera solo se il contributo dello sponsor supera la soglia di 40 mila euro.

La procedura per la selezione dello sponsor deve prevedere l’inserimento nel programma triennale dei lavori di un allegato con i lavori da sponsorizzare e la pubblicazione del bando per almeno trenta giorni. Dopo la presentazione delle offerte viene redatta una graduatoria. Può anche essere prevista una fase successiva per l’acquisizione di offerte migliorative. Il contratto viene infine stipulato col soggetto che offre il finanziamento maggiore (sponsorizzazione pura) o la migliore soluzione realizzativa (sponsorizzazione tecnica).
 
Scia
Convalidate anche le semplificazioni nel settore edile. Il decreto stabilisce che le segnalazioni certificate di inizio attività siano corredate da attestazioni e asseverazioni dei tecnici abilitati solo nel caso in cui queste siano espressamente previste dalle norme vigenti.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui