Carrello 0
AZIENDE

Wood Beton per una casa in classe A a Botticino (BS)

Pareti in legno a telaio e coperture ventilate Preconnect

13/03/2012 - La volontà, espressa dalla committenza, di costruire la propria casa in un'area di progetto non servita da reti impiantistiche pubbliche (ad eccezione della rete elettrica) ha costituito una sfida per lo Studio Boschi+Serboli, sfida vinta mettendo in campo un'accurata progettazione iniziale ed una scelta attenta dei materiali, dei sistemi costruttivi e delle migliori tecnologie impiantistiche.

Il risultato è stata la realizzazione di un edificio sostenibile completamente indipendente dal punto di vista energetico, classificato in Classe A secondo la certificazione CENED. Tra i sistemi costruttivi utilizzati figurano anche le pareti in legno a telaio e le coperture ventilate Preconnect di Wood Beton.
 
Architettura bioclimatica e involucro edilizio prestazionale
Obiettivo principale nella costruzione del nuovo edificio residenziale era il raggiungimento del massimo risparmio energetico. Innanzitutto è stato condotto uno studio sulla morfologia del fabbricato, sul suo orientamento rispetto al percorso del sole e sulla distribuzione interna degli ambienti. In tal modo l'edificio, considerato come un organismo vivente in un sistema mutevole, è in grado di adattarsi ai cambiamenti tra giorno e notte e alle escursioni climatiche stagionali, controllando in modo variabile la dispersione del calore.

L'orientamento del fabbricato, la sua morfologia e i materiali e sistemi costruttivi utilizzati consentono di captare energia solare nelle ore diurne nei periodi freddi e di respingere la radiazione solare durante i mesi estivi. La casa si sviluppa su tre livelli. Al piano interrato si trovano l'autorimessa, locali di deposito e vani tecnici. Al piano terra si colloca la zona giorno, una lavanderia e una piccola palestra, mentre al piano primo si trova la zona notte.
 
Il piano interrato e il piano terra sono stati realizzati con una struttura tradizionale di travi e pilastri in cemento armato e doppio tamponamento in laterizio con interposto isolante. Le strutture del piano primo invece sono costituite da pareti a telaio in legno, tipo "sandwich", prefabbricate in stabilimento. La copertura è ventilata, realizzata in legno con il sistema di edilizia industrializzata Wood Beton Preconnect, compatibile con i pannelli utilizzati per le pareti verticali.
 
Le stratigrafie murarie sono differenziate in base alla loro esposizione rispetto al tragitto del sole. Ciò garantisce il controllo del microclima interno. Il comportamento è strettamente legato al valore dell'inerzia termica. La variazione delle condizioni esterne si ripercuote in modo marginale sul livello di comfort interno, a prescindere dall'intervento degli impianti meccanici.
 
Le murature meno esposte all'irraggiamento solare hanno un coefficiente di inerzia termica maggiore non solo a protezione dalle condizioni esterne, ma anche per garantire il controllo della dispersione nel periodo invernale. Le superfici esposte a sud assicurano un maggior scambio di calore nelle ore di esposizione all'irraggiamento nel periodo invernale, ma devono essere protette dal surriscaldamento nei mesi estivi.
 
La zona notte è caratterizzata da due serre esposte a sud: chiuse da vetrate a doppio vetro con intercapedine in Argon, durante l'inverno assicurano un accumulo di calore che viene restituito alle camere da letto durante la notte (con uno sfasamento di 12 ore). In estate le vetrate sono aperte ed impediscono il surriscaldamento dell'edificio. Completano l'involucro i serramenti in alluminio a taglio termico con doppio vetro basso-emissivo.


WOOD BETON su Edilportale.com

© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
BIM: professionisti italiani, siete pronti? Leggi i risultati