Carrello 0
LAVORI PUBBLICI

Appalti, Bolzano agevola le Pmi

di Paola Mammarella

La nuova legge provinciale attua la normativa Ue e lo statuto delle imprese con finalità anticrisi

Vedi Aggiornamento del 03/04/2012
13/03/2012 – La Provincia di Bolzano cerca di battere la crisi facilitando le piccole e medie imprese locali nell’accesso agli appalti pubblici.
 
La Legge Provinciale 5/2012 arricchisce il panorama della Lp 6/1998 prevedendo che le Stazioni appaltanti, in osservanza del diritto dell’Unione Europea e della Legge 180/2011, Statuto delle imprese, suddividano e assegnano i lavori pubblici in lotti o per lavorazioni, a meno che non sussistano particolari ragioni economiche e tecniche.
 
Nei bandi di gara per lavori pubblici deve essere indicata espressamente la possibilità del subappalto. In caso di subappalto l'ufficio appaltante garantisce il pagamento delle imprese subappaltatrici nei diversi stadi d'avanzamento dei lavori.
 
Nei bandi con criteri di qualità, le proposte di miglioramento contenute nell'offerta dell'appaltatore e considerate ai fini della valutazione, devono essere realizzate in sede esecutiva. Se nella fase dell'offerta si richiede la realizzazione di campioni su misura o speciali, è necessario accertare che l'impresa che ha realizzato il campione svolga anche il relativo incarico.
 
Nella verifica del progetto, il responsabile può avvalersi di esperti con adeguate capacità tecniche.
 
La scelta del contraente va effettuata preferibilmente con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.
 
La norma presenta inoltre tutele per il subappalto. È infatti stabilito che l’impresa aggiudicataria non può accordare all’impresa subappaltatrice condizioni più sfavorevoli di quelle da essa stessa concordate con l’amministrazione committente.
 
Le amministrazioni che per mancanza di personale non sono nelle condizioni di espletare le attività di competenza del responsabile del progetto, possono affidarle ad un soggetto con le qualifiche professionali adeguate.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui