Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Superbonus, dubbi su impianti termici e manutenzioni nelle unità immobiliari
RISTRUTTURAZIONE Superbonus, dubbi su impianti termici e manutenzioni nelle unità immobiliari
NORMATIVA

Lavori pubblici: i nuovi schemi-tipo per i programmi triennali

di Rossella Calabrese

In un DM le indicazioni per predisporre i programmi 2013/2015

Vedi Aggiornamento del 18/02/2013
Commenti 13009
08/03/2012 - Con il DM 11 novembre 2011, pubblicato in Gazzetta il 6 marzo scorso, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha definito la procedura e gli schemi-tipo per la redazione e la pubblicazione del programma triennale dei lavori pubblici.
 
Il DM attua l’articolo 128 del Codice degli Appalti (Dlgs 163/2006) e gli articoli 13 e 271 del Regolamento attuativo del Codice (dPR 207 del 5 ottobre 2010).
 
Gli schemi-tipo allegati al DM dovranno essere adottati dalle amministrazioni aggiudicatrici per la redazione del programma triennale e per gli elenchi annuali dei lavori pubblici. Nelle prime 4 schede, relative al Programma triennale delle opere pubbliche, le amministrazioni dovranno elencare le risorse disponibili, l’articolazione della copertura finanziaria, gli immobili da trasferire e l’elenco annuale delle opere. L’ultima scheda riguarda il Programma annuale delle forniture e dei servizi.
 
In particolare, per le opere pubbliche, andrà indicata la localizzazione dell’intervento, la stima dei costi, la tipologia e la categoria recate nelle allegate tabelle 1 (nuova costruzione, demolizione, recupero, ecc.) e 2 (strade, aeroporti, ferrovie, ecc.) e gli apporti di capitale privato indicati nella tabella 3 (finanza di progessto, concessione, sponsorizzazione, ecc.).
 
È poi richiesta la distinta dei lavori, da realizzarsi nell’anno cui l'elenco si riferisce, il responsabile del procedimento, lo stato della progettazione, le finalità, la conformità urbanistica che deve essere perfezionata entro la data di approvazione del programma triennale e relativo elenco annuale, la verifica dei vincoli ambientali e l’ordine di priorità degli interventi.
 
Il DM fornisce, infine, disposizione relative alla pubblicazione del Programma Triennale e dell’elenco annuale dei lavori, alla programmazione annuale dell’acquisizione di beni e servizi, all’aggiornamento del DM stesso con proposte di modifica che potranno essere formulate dalle amministrazioni che lo applicano.
 
Il DM 11 novembre 2011 con le relative schede allegate sostituisce il precedente DM 9 giugno 2005 e si applica per la predisposizione del programma triennale 2013/2015 e dei suoi aggiornamenti annuali e dell'elenco annuale dei lavori pubblici, nonchè per la predisposizione del programma annuale per l'acquisizione di beni e servizi a partire dall'anno 2013.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui