Carrello 0
NORMATIVA

Imu, Bolzano definisce le regole quadro

di Paola Mammarella
Commenti 6786

Entro aprile, prima del pagamento della prima rata dell’imposta, la legge di riferimento per i Comuni alle prese con la definizione delle aliquote

Vedi Aggiornamento del 15/05/2012
Commenti 6786
16/04/2012 – La Provincia di Bolzano fissa regole chiare per la definizione dell’Imu. La Giunta ha approvato una norma quadro che, una volta confermata dal Consiglio, servirà come punto di riferimento per i Comuni, alle prese con la definizione delle aliquote.
 
Come ha commentato il presidente Luis Durnwalder, la norma mira a rendere i Comuni più autonomi, evitando il rischio di dover pagare somme non incassate.
 
In base alle nuove regole, che prevedono la ripartizione dei proventi dell’imposta tra enti locali e Stato, e alle stime di gettito effettuate, emerge che solo nella Provincia di Bolzano circa 80,5 milioni di euro dovrebbero essere inviati a Roma. Anche se con l’Imu si prevede un incasso maggiore rispetto all’Ici, è necessario tenere conto delle agevolazioni previste dalla legge quadro provinciale.
 
In generale, rende noto la Giunta, sulla prima casa sarà applicata l’aliquota base al 4 per mille con una detrazione di 200 euro, alle quali si aggiungono altri 50 euro per ogni figlio a carico.
 
Per le seconde case, l’aliquota al 7,6 per mille può essere ridotta fino al 4,6 per mille. È inoltre possibile applicare l’aliquota agevolata al 4 per mille per se l'alloggio viene affittato gratuitamente a figli, genitori e fratelli, o a una persona residente nel comune che la utilizza come prima casa.
 
La norma prevede inoltre la possibilità di abbassare l’aliquota del 7,6 per mille a favore degli affittacamere, ma anche di applicare l’aliquota minima per le abitazioni poste sotto la tutela delle belle arti.
 
Saranno invece esenti i fabbricati rurali usati a scopi agricoli, tranne quelli di proprietà delle cooperative.
 
Il percorso normativo del disegno di legge dovrebbe essere completato entro aprile, in modo da creare un quadro di riferimento prima della metà di giugno, quando i contribuenti dovranno pagare la prima rata dell’Imu.
© Riproduzione riservata

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui

x Sondaggi Edilportale
Manovra 2020, Decreto Clima, Bonus casa. Quali sono le misure più urgenti? Leggi i risultati