Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Subappalto con tetto al 40% e manutenzioni su progetto definitivo, tutto resta com’è
LAVORI PUBBLICI Subappalto con tetto al 40% e manutenzioni su progetto definitivo, tutto resta com’è
RISTRUTTURAZIONE

Puglia, pubblicato il regolamento sull’albergo diffuso

di Rossella Calabrese

La legge ha l’obiettivo di promuovere una ricettività diffusa, di fascino e di qualità

Vedi Aggiornamento del 01/07/2014
Commenti 13712

13/04/2012 - È stato pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia del 28 marzo scorso, il Regolamento attuativo che rende finalmente operativa la Legge regionale 17/2011 sull’albergo diffuso.
 
La normativa su questa particolare forma di attività ricettiva si propone di rilanciare la valorizzazione a fini turistici del patrimonio edilizio di pregio, dei borghi storici, dei borghi rurali della Puglia.
 
L’albergo diffuso - spiega la Regione in una nota - è una tipologia ricettiva costituita da appartamenti dislocati in più edifici nei borghi, nei centri storici e nelle realtà rurali caratterizzati da pregio storico-ambientale, con fabbricati in massima parte antecedenti l’anno 1900 e contrassegnati da elementi identitari caratteristici.
 
Il regolamento che ne stabilisce le connotazioni punta a creare una nuova tipologia ricettiva, già presente in altre regioni italiane, e che in Puglia, date le caratteristiche dei borghi e del territorio, potrà assumere uno straordinario valore e attrarre nuovi segmenti della domanda turistica nazionale e internazionale.
 
“La legge ha l’obiettivo di attirare sul nostro territorio investimenti privati intesi a promuovere una ricettività diffusa, di fascino e di qualità, puntando in pari tempo a preservare e a valorizzare le nostre tradizioni di ospitalità, il territorio e il paesaggio” dice l’Assessore al Turismo, Silvia Godelli, che sottolinea il grande impegno della Regione per innovare la legislazione in materia turistica e creare le condizioni strutturali e organizzative per consolidare i lusinghieri risultati conseguiti in questi anni.

Foto tratta da www.sottolecummerse.it, albergo diffuso a Locorotondo (Ba)
 


Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui
Altri commenti
thumb profile
gianni

MA COSA FANNO IN CONCRETO LE AMMINISTRAZIONI LOCALI PER ATTRARRE QUEI TURISTI CHE DOVRANNO POI ALLOGGIARE NEI (SPERO TANTI) ALBERGHI DIFFUSI ????. L'INIZIATIVA PRIVATA NON E' SUFFICIENTE ED E' COMUNQUE SUCCESSIVA A QUELLA PUBBLICA. ABBIAMO CITTA' POCO ACCOGLIENTI, SCARSISSIMA ORGANIZZAZIONE DEL SISTEMA TURISMO (PUBBLICITA', DEPLIANT INFORMATIVI, MANIFESTAZIONI DIVERSIFICATE DA ORGANIZZARE A ROTAZIONE IN TEMPI E LUOGHI DIVERSI, .....), SERVIZI PER TURISTI PROSSIMI ALLO ZERO, SPIAGGE SUPERAFFOLLATE SENZA ALCUNA ALTRA ATTRATTIVA ALTERNATIVA (PARCHI ATTREZZATI AD ESEMPIO....... LE LAME NON POTREBBERO ASSOLVERE A QUESTA NECESSITA' ???? ). INVESTIRE DVENTA VERAMENTE ARDUO