Network
Pubblica i tuoi prodotti
Vai al prossimo articolo
Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
TECNOLOGIE Edilportale Digital Forum, la seconda giornata della fiera virtuale dell’edilizia
URBANISTICA

La Liguria incentiva la riqualificazione dell’edilizia esistente

di Rossella Calabrese

Approvate in Consiglio nuove semplificazioni per le procedure urbanistico-edilizie

Vedi Aggiornamento del 24/09/2015
Commenti 5793
02/04/2012 - Semplificare le procedure urbanistico-edilizie e incentivare la riqualificazione del patrimonio edilizio esistente.
 
Sono questi i principali contenuti di un disegno di legge approvato dal Consiglio regionale della Liguria, che modifica alcune leggi regionali: la Lr 16/2008 in materia di attività edilizia, la legge urbanistica regionale, Lr 36 del 4 settembre 1997, la Lr 25 del 7 aprile 1995 in materia di contributo di concessione edilizia.
 
Inoltre, la nuova legge attua l’articolo 5 del Decreto Sviluppo (DL 70 del 13 maggio 2011, convertito dalla Legge 106 del 12 luglio 2011), che promuove la riqualificazione dell’edilizia esistente.
 
Il disegno di legge approvato prevede che i Comuni affidino la responsabilità dei procedimenti edilizi ad un’unica struttura, lo Sportello Unico per l’Edilizia (Sue).
 
Fra le altre tematiche affrontate dal provvedimento:
- gli ampliamenti degli edifici esistenti, la sostituzione edilizia l’attività edilizia delle pubbliche amministrazioni e dei soggetti privati anche su aree demaniali;
- la disciplina delle procedure abilitative per la realizzazione delle infrastrutture per gli impianti di teleradiocomunicazione e per la produzione e distribuzione di energia;
- gli interventi di manutenzione ordinaria e quelli volti all’eliminazione di barriere architettoniche;
- i movimenti di terra strettamente pertinenti all’esercizio dell’attività agro-silvo-pastorale;
- gli interventi urbanistico-edilizi soggetti a Scia gli interventi urbanistico-edilizi soggetti a Dia obbligatoria e a Dia alternativa al permesso di costruire.
 
Nel corso del dibattito, i consiglieri favorevoli al provvedimento hanno ribadito che si tratta di una buona legge frutto di un confronto a tutto campo con le amministrazioni locali e hanno assicurato che non c’è il rischio che la nuova legge contribuisca a cementificare il territorio.

Partecipa alla discussione ( commenti) Utilizza il mio account Facebook Non hai un account Facebook? Clicca qui